REGIONE SICILIANA: STRETTA SULLA GARA DI CONCESSIONE DEI PASCOLI DEL DEMANIO FORESTALE

Stretta sulla gara di concessione dei pascoli del demanio forestale della Regione Siciliana. Quest’anno, infatti, oltre al «Protocollo Antoci» si applica il «Protocollo Bandiera» che, a parte i condannati per reati associativi, taglia fuori pure: estorsori, rapinatori, spacciatori, truffatori e usurai. L’assessore regionale all’Agricoltura, allo Sviluppo rurale e alla Pesca mediterranea, Edy Bandiera, ha condiviso le proposte del «Dipartimento regionale dello Sviluppo rurale e territoriale – Servizio V Gestione del demanio forestale, trazzerale e usi civici», sui requisiti di moralità dei concessionari, in aggiunta all’informativa antimafia.

Dopo la sospensione di gennaio della procedura avviata a dicembre, il nuovo bando, pubblicato questa settimana, stabilisce requisiti più stringenti per la partecipazione alla gara di concessione di pascoli per migliaia di ettari in tutte le 9 province, la cui aggiudicazione, oltre al foraggio, garantirà agli allevatori fondi europei per milioni di euro. FONTE GDS CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTO L’ARTICOLO