CORONA VIRUS NUOVE DISPOSIZIONI, CHIUSI BAR E RISTORANTI – LA LISTA DI CHI RESTA APERTO

Si è deciso il blocco fino al 3 aprile di movimenti inutili, shopping e uscite varie. Con una diretta televisiva, il premier Conte ha messo in atto le disposizioni richieste da Zaia e Fontana, Governatori del Veneto e della Lombardia. Dunque stop a bar, ristoranti, parrucchieri, barbieri, ma restano aperte banche, assicurazioni, e soprattutto ipermercati e generi alimentari, insieme a farmacia e ai fornitori di beni di prima necessità. Restano in vigore la norme del DPCM dell’8 marzo, che vietano assembramenti, uscite in gruppo e girare senza necessità. Resta obbligatoria la dichiarazione di motivi validi per circolare, e anche il diritto di fare sport all’aria aperta, fare una passeggiata ma senza creare assembramenti e mantenendo la distanza di sicurezza.

LA LISTA DI CHI E’ AUTORIZZATO A STARE APERTO DPCM 11 Marzo VALIDO FINO AL 25 MARZO

COMMERCIO AL DETTAGLIO: Ipermercati; Supermercati; Discount di alimentari; Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari; Commercio al dettaglio di prodotti surgelati; Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici; Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2); Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati; Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4); Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico; Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari; Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione; Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici; Farmacie; Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica; Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati; Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l’igiene personale; Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici; Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia; Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento; Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini; Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet; Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione; Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono; Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici; Allegato 2: Servizi per la persona; Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia; Attività delle lavanderie industriali Altre lavanderie, tintorie; Servizi di pompe funebri e attività connesse.