RANDAZZO TANTI DELUSI E C’E’ ANCHE CHI RINGRAZIA

Randazzo tanti delusi e c’è anche chi ringrazia Il giorno dopo lo sfoglio delle elezioni amministrative di Randazzo è stato ovviamente dedicato alla riflessione sul voto. Poco da dire sulla vittoria di Francesco Sgroi, che lunedì sera, insieme con quasi tutta la sua squadra, ha percorso la via Umberto, ovvero la via principale della cittadina, raccogliendo da tanti complimenti ed auguri per l’incarico prestigioso. Riflettono soprattutto i candidati sconfitti, ma non tutti sono delusi. Nunzio Barbaro Mollica, candidato del Movimento 5 stelle, infatti, non è per nulla scontento dei suoi 767 voti pari ad appena 11% che lo ha relegato all’ultimo posto. Non lo è perché ha affrontato la campagna elettorale senza chiedere personalmente il voto a nessuno, ma limitandosi ad esporre le proprie idee e il programma. Per questo afferma: «Intanto da parte mia e del Movimento 5 stelle, complimenti ed auguri di buon lavoro al nuovo sindaco ed a tutti i neo consiglieri eletti. Un saluto – continua – sento di doverlo porgere a tutti i candidati sindaco ed ai componenti delle rispettive liste. Consentitemi però di ringraziare coloro che hanno sostenuto me e il Movimento 5 stelle. Randazzo deve essere orgogliosa di avere come cittadini 767 persone libere da ogni condizionamento. Ritengo che i veri vincitori siano loro. Questi grandi cittadini randazzesi hanno promosso la prima vera azione democratica nella città di Randazzo». Francesco Lanza, invece, accetta sportivamente la vittoria di Sgroi: «Randazzo ha fatto la sua scelta – dice – e in democrazia la volontà del popolo è sovrana e va rispettata. Faccio gli auguri al sindaco Sgroi, nella speranza che posa fare bene per la nostra Città». Tarda invece ad arrivare il commento di Nino Grillo, giunto secondo dietro Sgroi. Parla eccome, invece, Gianluca Anzalone, primo degli eletti della sua lista. «C’è tanta delusione – afferma – In questa campagna elettorale abbiamo dato l’anima in ogni modo possibile, parlando nelle piazze ed intervenendo sui social. Non c’è dubbio che la sconfitta è stata netta. Adesso, però – continua – bisogna guardare avanti. I nostri elettori ci hanno conferito un mandato preciso, quello di rappresentare la Città dai banchi dell’opposizione. E noi, si sappia, affronteremo il compito con responsabilità, ma anche con grande rigore. Il mio augurio è che Francesco Sgroi sia realmente il sindaco di tutti i cittadini e non solo di una parte». GAETANO GUIDOTTO Fonte “La Sicilia” del 13-06-2018