MALETTO: IL VICESINDACO ALLA PROTESTA PER LE ZONE FRANCHE MONTANE

Il Comune ha partecipato al presidio permanente istituito da oltre 60 giorni, dal comitato regionale per l’istituzione delle Zone Franche Montane, allo svincolo di Irosa, sulla A19. Una protesta silenziosa, anche per l’emergenza Covid che impedisce gli assembramenti, ma che ha visto il camper in sosta e diversi amministratori in rappresentanza dei 133 Comuni montani che attendono la legge, alternarsi nel presidio. Una legge che da mesi è ferma, che dopo l’approvazione della Regione attende il benestare di Camera e Senato. Una situazione che darebbe ampio respiro a tanti Comuni siciliani, in quanto l’obiettivo principale della legge è quello di dare impulso a nuove attività con tagli delle tasse e particolari agevolazioni.

Per questo anche il Comune di Maletto ha voluto partecipare, rappresentato dal vicesindaco Giuseppe Spatafora. «Anche noi – ha spiegato Spatafora – siamo a sostegno di una legge che libererebbe subito fondi importanti per tanti Comuni, che sarebbero utili a favorire una piccola ripresa e ad arginare l’abbandono di questi paesi da parte di molti giovani e non solo». A simboleggiare la presenza dei Comuni, sono state poste in strada 133 sedie, e su ognuna è stata appoggiata la fascia di uno dei sindaci. LUIGI SAITTA Fonte “La Sicilia” del 13-02-2021