MANIACE, SANIFICAZIONE DEL TERRITORIO: «UNA TESTIMONIANZA DELLA PRESENZA DELLO STATO»

Dopo la sanificazione, effettuata dagli uomini del X Reparto Mobile della Polizia di Catania, il Comune di Maniace ha voluto ringraziare il personale della Polizia di Stato, che ha effettuato l’intervento, donando una targa al comandante, il primo dirigente Giancarlo Consoli, che ieri è venuto a ritirare la targa accompagnato dal vicecomandante Marco Mezzofiore. Il dottor Consoli, è stato ricevuto in Comune dai tre commissari prefettizi, Enrico Galeani, Caterina Minutoli e Alfio Pulvirenti, che hanno voluto donare una targa al comandante del Reparto per «ringraziare il Reparto, per la sensibilità dimostrata nei confronti della comunità maniacese e del suo territorio». «Siamo felici del servizio svolto a favore della comunità di Maniace – ha dichiarato la dottoressa Minutoli a nome di tutti – soprattutto per dare un segnale di vicinanza alla cittadinanza. Grazie anche al vostro intervento con un mezzo che normalmente viene usato per sedare sommosse o fatti gravi, e che invece è stato usato per uno scopo di salvaguardia della popolazione. Siamo grati alla Polizia e al Reparto per questo importante segno che avete dato, e ringrazio anche la Polizia municipale e i volontari di Protezione civile».

«Siamo stati felici di dare una testimonianza della presenza dello Stato in questo Comune, legato ai miei ricordi di servizio presso il Commissariato di Adrano – ha ribadito il dottor Consoli – con la finalità di combattere questa epidemia, e di farlo in sinergia con le Istituzioni locali, con il chiaro intento di fare squadra. Sono contento che tutto sia andato bene e colgo l’occasione per ringraziare il Questore e il Capo della Polizia che ha seguito della mia richiesta ci hanno autorizzati ad effettuare il servizio, e i miei ragazzi che con grande professionalità hanno effettuato il servizio». Presente alla piccola cerimonia, l’assessore Marco Samperi di Bronte e Monsignor Nunzio Galati, anima e storia della comunità maniacese: «Voglio ringraziare i commissari per l’impegno che giornalmente mettono al servizio della nostro piccolo paese, e gli uomini della Polizia che in questa particolare occasione hanno voluto aiutare una comunità molto laboriosa». LUIGI SAITTA Fonte “La Sicilia” del 13-02-2021