CALCIO LOCALE: RANDAZZO E MALETTO VINCONO I RECUPERI, LA MANIACESE PERDE A LINERI

Partite di recupero importanti nel mezzo della settimana. Copertina per il Randazzo, che batte, meritatamente, il S. Sebastiano primo in classifica e sale al terzo posto in classifica. Una partita difficile, giocata tatticamente a centrocampo, ed in cui a decidere la vittoria è stato un episodio, per la verità cercato, e sfruttato dal Randazzo. Ma ad essere sinceri ed obiettivi, il S. Sebastiano non ha mostrato per nulla di essere superiore al Randazzo, non ha avuto grandi occasioni, al contrario del Randazzo che pur non brillando, ha tirato più degli ospiti, ed in due occasioni gli avanti del Randazzo sono stati fermati da un guardalinee per dei fuorigioco molto dubbi. In prima categoria, il Maletto respira, conquistando la prima vittoria della gestione Mannino ai danni della Cometa. Non è stata una bella partita, ma era necessario vincere e il Maletto c’è riuscito. La Maniacese perde 3-1 contro il Lineri, che con questi 3 punti si proietta in zona promozione.

RANDAZZO – S. SEBASTIANO   1-0

RANDAZZO: Scrivano, Silvestro, Spartà, Caggegi, D’Amico, Santoro, Saccullo (70’ Lu Vito), Garofalo (68’ Romano), Licciardello (90’ Conti), Cartella, Saitta; All. Petrullo;

S. SEBASTIANO: Saraniti, Coppola (75’ Vigliano), Raimondi, Alberti, Russo, Picone, Trapani, Screpis, Nasonte, Alessandro, Minolfi; All. La Paglia;

Arbitro: Sig. Visalli, Guardalinee: Pizzino e Spanò della Sezione di Messina;

Rete: 76’ Saitta su rigore;

Meritata vittoria del Randazzo contro la prima della classe. Tre punti importanti che proiettano il Randazzo al terzo posto a 2 soli punti dalla vetta. Partita molto tattica, giocata da entrambe la squadre per non perdere, con molto gioco a centrocampo e pochi affondi. Al 20’ punizione di Saitta con palla poco sopra la traversa. Al 35’ S. Sebastiano in avanti, cross di Coppola da destra, rinvio della difesa, palla ad Alessandro che tira, ma un attento Scrivano respinge in tuffo. Al 42’ Saccullo ruba palla agli avversari, ma non riesce a concludere da buona posizione. Al 43’ spunto di Saitta sulla fascia sinistra, palla in mezzo che attraversa tutto lo specchio della porta, senza che nessuno tocchi, altro cross, Saccullo riesce a colpire di testa ma Saraniti blocca. Al 53’ azione in avanti del Randazzo, cross che Saccullo raccoglie, si gira e tira, ma la palla finisce fuori a fil di palo. Al 69’ ottima iniziativa di Minolfi che tira, ma Scrivano respinge in tuffo. Al 76’ l’episodio chiave, rilancio del Randazzo, palla a Lu Vito che sfugge alla difesa, entra in area e viene atterrato, l’arbitro, giustamente, assegna il rigore che Saitta realizza con la palla mandata a fil di palo. All’89’ Lu Vito prende palla a centrocampo, palla a Saitta che chiude il triangolo con lo stesso Lu Vito che prova il tiro, la palla esce di poco. Il Randazzo, vince e convince, mettendo sotto il S. Sebastiano, che ha avuto poche occasioni vere. Il Randazzo ha sfruttato bene le poche occasioni avute, e, con questa vittoria, si rilancia in classifica.

MALETTO – COMETA   1-0

MALETTO: Mazzeo, Carmeni, Capizzi (66’ Gugliuzzo), Catania, Giaquinta, Sapia, Leocata (55’ Sangregorio), Tirendi (86’ Modica); Caserta, Finocchiaro, Spampinato, All. Mannino;

COMETA: Petronio, Tomasello (46’ Lavenia), Malvuccio (70’ Cantarella), Coco, Prezzavento, Fallica, Leanza, Mammano, Bonfiglio, Sicali (58’ Minissale), Pappalardo; All. Fisichella;

Arbitro: Sig. Rinaldi di Messina;

Rete: 25’ Finocchiaro

Il Maletto aveva la necessità di vincere, per restare attaccato al treno salvezza, e ci riesce, seppur con molte difficoltà, grazie ad un gol di Finocchiaro su punizione. La partita è stata giocata da entrambe le squadre badando soprattutto a non prendere gol, e c’è voluta una punizione di Finocchiaro, su cui Petronio ha sbagliato l’intervento, per dare tre importanti punti ai locali. Al 14’ il Maletto ci prova con Leocata dal limite, Petronio, con un colpo di reni, devia in angolo. Al 23’ cross del Maletto, Caserta colpisce di testa, ma la palla viene deviata in angolo. Al 25’ punizione di Finocchiaro, palla che si insacca all’incrocio dei pali. Al 34’ primo tiro degli ospiti, punizione di Coco, Mazzeo para in due tempi. Al 37’ tiro al volo di Pappalardo, Mazzeo blocca sicuro. Al 43’ bel tiro al volo di Catania, palla che si stampa sulla traversa con Petronio fuori causa. Al 66’ tiro al volo di Coco da buona posizione, palla alta. Al 67’ Sangregorio conquista palla al limite e tira, Petronio blocca a terra. Al 69’ Ancora Maletto in avanti con Giaquinta che tira dal limite, Petronio devia in angolo. Al 77’ palla in area per l’inserimento di Gugliuzzo che tira ma Petronio respinge di piede. All’86’ progressione di Caserta che tira dal limite palla fuori a fil di palo. Poi poco e nulla da entrambi le parti, con il risultato che non cambia.  Con questa vittoria, il Maletto prende respiro, ma il cammino per la salvezza è ancora lungo e difficile.

 

RISULTATI DEI RECUPERI DI PROMOZIONE E PRIMA CATEGORIA

Randazzo – S. Sebastiano       1-0

Enna – Nicosia                        0-6

Troina – Agira Nissoria          1-0

CLASSIFICA: S. Sebastiano (1 gara in meno) e Sporting Viagrande 28 punti; Real Belpassese e Randazzo 26 punti; Real Giarre, Belpasso e  Pistunina(1 gara in meno)  25 punti; Fiumefreddese 21 punti; Agira Nissoria e Troina 16 punti; Sportinsieme e Riviera dello Stretto 15 punti; Nicosia 10 punti;  Real S. Venerina 9 punti;  7 punti; Enna (1 partita in meno) 1 punto;

MARCATORI RANDAZZO: Saitta 8 gol; Saccullo 7 gol, Licciardello 5 gol; Lu Vito 3 gol; Grasso, Caggegi, Garofalo, Santoro e Cartella 1 gol;

Maletto – Cometa      1-0

Lineri – Maniacese    3-1

CLASSIFICA: Real Aci 32 punti; Atletico Pedara 26 punti; Lineri 24 punti; Bronte 21 punti; Gravina, Real Paternò e Trecastagni 18 punti; Valverde 16 punti; Cometa e Dacca 15 punti; Maniacese e S. G. La Punta 14 punti; Maletto 12 punti; Belpassese 2 punti;