CALCIO LOCALE: BRONTE OCCASIONE PERSA; MALETTO FINO ALLA FINE, PARI PER IL RANDAZZO; I RISULTATI DI TERZA CATEGORIA

malrep06122010__6__copaL’Asd Sport Club Maletto, e il suo bomber Peppe Caserta, sono i protagonisti di questa giornata di calcio, una giornata che vede il Bronte pareggiare col modesto Atletico Francavilla, e il Randazzo costretto al pari dal fanalino di coda S. Alessio. Ma andiamo con ordine, il Bronte primo in classifica pensa di potere avere vita facile contro l’Atletico Francavilla, in effetti la differenza tra le due squadre c’è, il Bronte, specie nel primo tempo, è lento e svogliato, pensa di avere vita facile, e gli ospiti si chiudono in difesa, lottando con i denti su ogni pallone e in ogni metro del campo. Nella ripresa, il Bronte si sveglia, ma gli errori dei suoi attaccanti, e poi la scarsa lucidità e la sfortuna, impediscono di trovare il gol vittoria. Una lezione che dovrà servire per il futuro, se veramente il Bronte aspira a diventare una protagonista del campionato. Discorso diverso per il Maletto, che trova la vittoria, e la testa della classifica, al 94′, all’ultimo minuto della partita, dopo vari e ripetuti attacchi che si sono infranti sulla difesa avversaria. Un passo indietro rispetto alla prima partita, un centrocampo che ha fatto poco filtro, e assente nei rilanci, ma la splendida prova di Incognito, Cairone, Modica, Spitaleri e Genna, e un attacco esplosivo con Imbrosciano che anche se non segna è sempre una spina nel fianco avversario, e l’imprendibile Caserta tornato ai tempi migliori, che sbaglia i gol facili e segna gol impossibili, hanno fatto la differenza. Oltre a Ventura, autore di una bellissima parata su Magrì nel finale. Due gol di Caserta, che sono state due autentiche prodezze, il primo per la precisione nella conclusione, provata senza pensare, e il secondo per l’idea che ha sorpreso tutti, portiere avversario in primis. E tre punti che portano il Maletto di nuovo in testa, ma si deve lavorare duramente per restare al top, gli uomini ci sono, bisogna sfruttarli a dovere. Il Randazzo, non riesce ad andare oltre al pari a S. Alessio. Una gara stregata con il portiere avversario, Minissale, che ha chiuso la saracinesca, parando di tutto, al di là del risultato, resta almeno la soddisfazione di muovere la classifica. In Terza Categoria, iniziata nel weekend, il S. Domenica parte col botto grazie alla doppietta del duo Lembo – Cassone, elementi che sono un lusso per questa categoria, mentre perdono New Randazzo e Maniace

PRIMA CATEGORIA GIRONE E RISULTATI, CLASSIFICA E MARCATORI

BRONTE – ATLETICO FRANCAVILLA  0-0

CALATABIANO – ACICATENA   4-1

33′ Beccaria, 60′ Barbagallo, 67′ Ruggeri, 77′ Mazzola (CAL); 80′ Anastasi (ACI)

MILO – RUSSO SEBASTIANO    1-0

67′ Ventimiglia

ACIPLATANI – REAL ADRANO    0-1

36′ Corvagi

ACI S. FILIPPO – ROBUR     1-3

26′ Iervolino, 55′ e 66′ Principato (ROB); 80′ Alone (ASF);

SANTA VENERINA – GIARDINI NAXOS   0-3

60′ e 62′ Zagami, 66′ Ricchia;

SANT’ALESSIO – RANDAZZO  0-0

CLASSIFICA: Bronte 13 punti; Calatabiano 12 punti; Milo, Real Adrano e Robur 10 punti; Giardini Naxos 9 punti, Atl. Francavilla 7 punti; Acicatena 6 punti; Randazzo 5 punti;  Russocalcio 4 punti; Aci S. Filippo, Aciplatani, S. Venerina e S. Alessio 3 punti;

MARCATORI:

7  RETI: G. Catania (Bronte)

6  RETI: Principato (Robur);

5  RETI: Beccaria e Barbagallo (Calatabiano),

4  RETI: Ruffino (Bronte), Zagami (Giardini Naxos);

3  RETI: Costanzo (Aci S. Filippo), Giambra e Scandurra (Randazzo), Ventimiglia (Milo), Iervolino (Robur); Anastasi (Acicatena);

2  RETI: Ruggeri (Calatabiano), Cantarella (Giardini Naxos);  Raciti (S. Venerina), Spataro (Randazzo), F. Catania (Bronte), Leonardi (Milo); Scandurra (Real Adrano); Tosto (Atl. Francavilla); Bonomo (Russocalcio); Falsaperna (Aciplatani);

BRONTE – ATLETICO FRANCAVILLA   0-0

Bronte: Zerbo, Spampinato, Scafiti, Giannatasio (85′ Merito), Federico Catania, Basile, Lanza (60′ Schilirò), Capace, Ruffino, Gianluca Catania, Manuel Bua (69′ Christian Bua); All. Orefice;

Francavilla: Manitta, Ciancio, Sgarlata, Crisafulli, Orlando, Brunetto, Bonaccorso (89′ Silvestro), Santoro (78′ Di Natale) Alexandru, Vaccaro (92′ Giurandino), Giardina; All. Vaccaro;

Arbitro Testaì di Catania

Bronte. La capolista si ferma e non va oltre il pari. Si inceppa, sul terreno amico, la macchina da gol brontese di fronte ad un Francavilla venuto a Bronte con la chiara intenzione di portare via un punto. Infatti, alla fine della gara non si segnala alcuna occasione per gli ospiti contro almeno 12 palle gol nitide a favore dei locali. I ragazzini di mister Orefice non disputano nel primo tempo la solita gara brillante, fatta di azioni manovrate e tambureggianti, ma è piuttosto lenta, abulica, pur riuscendo a costruire almeno tre palle gol. Nel secondo tempo l’undici rossonero entra in campo con un piglio diverso, stringe d’assedio l’area della squadra avversaria che non riesce a venire fuori dalla propria metà campo. Si assiste alla sagra del gol sbagliato, con le “bocche da fuoco” brontesi che ieri avevano le polveri bagnate e quando riuscivano nel loro intento, il portiere ospite, il migliore in campo, con almeno quattro interventi prodigiosi, faceva loro strozzare il grido liberatorio per la gioia del meritato gol. Nonostante ciò. la squadra locale ha sicuramente peccato un pò di presunzione ed un pò di ingenuità, facendosi imbrigliare da un Francavilla votato al non gioco (soltanto lanci lunghi dalle retrovie a scavalcare il centrocampo e calcioni alla sfera alla “viva il parroco” per liberarsi dall’assedio). Nel primo tempo, il Bronte si è adeguato a questo ritmo non riuscendo a sviluppare una manovra fluida, regalando quindi 45′ agli ospiti. Diversa la musica nella ripresa, senza però che il risultato finale sia mutato. Alla resa dei conti, due punti persi che potevano permettere di gestire con più tranquillità il prosieguo del campionato. Benedetto Spanò

SANT’ALESSIO – RANDAZZO    0-0

SANT’ALESSIO: Minissale, Zanino, Crisafulli, D’Amico, Garufi, Sturiale (91′ Palella), De Clò (77′ Maimone), Cicala, T. Pistone, A. Pistone, De Luca (85′ Carciotto); All. Mancuso;

RANDAZZO: Calà, Trazzera (64′ Carmeni), Bertolone, Caggegi, Patti, Losi, Spataro, Cazzà (80′ Galati), Giambra, Scandurra, Giusti (46′ Garofalo); All. Cantali

Arbitro: Salerno di Catania

La matricola S. Alessio non riesce a rompere l’incantesimo della prima vittoria stagionale. Gli ospiti scesi in campo compatti e determinati hanno rischiato pure di vincere, ma sono stati fermati dal portiere Minissale. Pippo Trimarchi

SECONDA CATEGORIA GIRONE G RISULTATI CLASSIFICA E MARCATORI

ATLETICO ACI SAN FILIPPO – S. P. CLARENZA  0-1

91′ Salvo Puglisi

ATL. BIANCAVILLA – ZAFFERANA  3-0

10′ e 90′ Longo; 55′ Petralia

GIARRE – ARDOR SALES     0-0

MASSIMINIANA – LIBERTAS ACI REAL    0-1

83′ Pennisi

OLIMPIA PEDARA – TROINA SP. CLUB  3-4

2′ e 82′ Cordovana, 55′ Russo (OP), 41′ e 63′ D’Angelo, 78′ Coniglio, 79′ Amata (TSC)

MALETTO – ACI BONACCORSI   2-1

30′ e 94′ Caserta; (MAL) 45′ D’Antonio (AB);

CLASSIFICA: Giarre, Maletto, S.P. Clarenza, Atl Biancavilla 7 punti; Aci Real 6 punti; Massiminiana e Ardor Sales 4 punti; Aci Bonaccorsi, Zafferana e Troina  punti; Ol. Pedara e Aci San Filippo 0 punti;

MARCATORI

5 RETI: Caserta (Maletto),

4 RETI: V. Magrì (Aci Bonaccorsi);

2 RETI: Bruno e S. Puglisi (S.P. Clarenza); Santagati (Ardor Sales); Bonarrigo (Giarre); Cordovana (Pedara); Coniglio, Amata e D’Angelo (Troina); Coco (Zafferana), Petralia, Ventura e Longo (Biancavilla);

SPORT CLUB MALETTO – ACI BONACCORSI 2-1

Maletto: Ventura, Incognito, Cairone (82′ Parrinello), Spitaleri ( 70’Longo), Nunzio Liuzzo, Quattropani, Genna (85′ Fallico), Imbrosciano , Caserta, Cantarella, Modica; All. Mannino

Aci Bonaccorsi: La Piana, Cirino, Spadaro, Occhipinti, Orazio Aiello, Salvatore Magrì, Luca, Costanzo (16′ Gallo); Romeo (87′ Samperi), D’Antonio (58′ Valerio Magrì), Marco Aiello; All. L’Abbate

Arbitro: Sig. D’Antone di Catania;

Reti: 30′ e 94′ Caserta; 45′ D’Antonio;

Note: Espulso Cirino al 63′ per doppia ammonizione;

Terza giornata del campionato di Seconda Categoria girone G, con Il Maletto che cerca punti preziosi in casa per restare in alto, e L’Aci Bonaccorsi che dopo la vittoria della domenica scorsa vuole rilanciarsi in classifica. Squadre che si affrontano a viso aperto e al 5′ ci prova D’Antonio per gli ospiti ma Ventura para. Al 7′ tiro dal limite di Spadaro, la palla finisce alta. Al 15′ Imbrosciano da sinistra crossa al centro, palla ribattuta e ripresa da Cantarella che tira alto. Al 18′ punizione di Imbrosciano ma La Piana riesce a deviare. Al 26′ occasione per gli ospiti, lancio di D’Antonio che trova Romeo, tiro lento che Ventura para tranquillamente. Al 30′ punizione per il Maletto, batte Cantarella, palla a Caserta che mette la palla nell’angolo più lontano beffando il portiere e portando il Maletto in vantaggio. Gli ospiti reagiscono, e già al 33′ ci prova Luca su punizione, ma Ventura blocca a terra. Due minuti dopo, ancora punizione di Luca ma stavolta manda la palla alta. Al 36′ Azione del Maletto portata avanti da Spitaleri, ottima palla per Caserta che prova il pallonetto, la palla scavalca il portiere ma finisce fuori. Al 39′ punizione per gli ospiti, palla messa in mezzo, Romeo colpisce di testa ma Ventura blocca. Un minuto dopo è invece Cantarella a battere una punizione, La Piane esce coi pugni e respinge. Al 46′, in pieno recupero, pareggio degli ospiti, D’Antonio sfrutta un errato disimpegno della difesa, riesce a fuggire sulla destra e insacco raso terra nell’angolo opposto, 1-1; Il Maletto cerca subito il raddoppio, lanciandosi in attacco, palla di Incognito per Imbrosciano, ma La Piana riesce a respingere il tiro dell’attaccante, fermando il risultato sul pari dopo i primi 45 minuti. Nella ripresa non cambia nulla, il Maletto cerca il gol vittoria, e ci prova al 52′ con Imbrosciano che manda in alto una punizione. Un minuto dopo, sono gli ospiti in avanti, ma il tiro di Occhipinti viene parato tranquillamente da Ventura. Al 54′ punizione di Incognito, Caserta di testa allunga la palla per Imbrosciano che stoppa di petto e tira ma la palla finisce a lato. Al 62′ è ancora Incognito che crossa al centro, ma La Piana coi pugni spazza l’area. Al 63′ fallo di mano ritenuto volontario dall’arbitro di Cirino, che era già stato ammonito, altro giallo e poi l’espulsione per doppia ammonizione, l’Aci Bonaccorsi resta in 10; Al 66′ ci prova Occhipinti su punizione, ma tira alto. Al 71′ azione di Imbrosciano da sinistra ottima palla messa in mezzo, ma non ci arriva nessuno, ribattuta con la palla che arriva a Cantarella, che prova il tiro ma manda la palla alta. Al 75′ azione del Maletto, palla in profondità per Caserta, che strattonato da un avversario riesce a tirare ma La Piana blocca. Due minuti dopo punizione per gli ospiti con Marco Aiello, ma Ventura blocca sicuro. Al 79′ ennesimo cross del Maletto nell’area avversaria, palla a Caserta che di testa prolunga per Longo, che da buona posizione tira fuori, Al minuto 82 occasione per gli ospiti, cross al centro per Valerio Magrì che effettua una bella rovesciata, ma Ventura riesce a parare in due tempi. Al 90′ ancora Maletto in avanti, tiro di Cantarella, deviato, ma La Piana blocca, Al 94′ in pieno recupero, il gol vittoria del Maletto. Angolo da sinistra battuto da Modica, traiettoria alta che sorvola tutti, ma Caserta è in agguato oltre il secondo palo, con una splendida rovesciata, trova prima il palo e poi la deviazione di un giocatore avversario (forse il portiere), che mette la palla in rete, regalando la vittoria ad un Maletto che ci ha creduto fino alla fine, e che con questa vittoria torna in testa alla classifica del girone con 7 punti;

TERZA CATEGORIA CATANIA GIRONE A RISULTATI E CLASSIFICA

Pol. Sport e Vita – Campanarazzu     2-0

Santa D. Vittoria  – Alpha Sport        2-0    Lembo e Cassone

Nisiana – New Randazzo                   3-2    Candido 2

Catania – Maniace                              2-1    Rizzo

Forense Ct – Calcio Lanza                 3-3  Cavallaro, Brunetto e Silvestro

Pisano – Nicolosi                                0-0

CLASSIFICA: Sport e Vita, S. Domenica Vitt., Nisiana e Catania 3 Punti; Calcio Lanza, Forense Ct, Nicolosi e Pisano 1 punto; Maniace, New Randazzo, Alpha Sport e Campanarazzu 0 punti;