BRONTE, LA PROMESSA DELL’ASSESSORE “NIENTE TAGLI A SPESA SOCIALE” – DAL M5S BUONI PASTO PER GLI SCOLARI

serv soc“Niente tagli alla spesa sociale nel Comune di Bronte, nonostante la crisi economica ed i minori trasferimenti provenienti da Stato e Regione. Anzi il capitolo di spesa a favore della solidarietà sociale è aumentato”. Questo in sintesi quanto dichiarato dall’assessore Antonio Currao, alla presenza del presidente del Consiglio comunale, Nino Galati, e del responsabile del settore operativo del Comune, dott. Biagio Meli, ha elencato tutti i progetti che il Comune sta mettendo in atto, garantendo assistenza domiciliare, trasporto nei centri di riabilitazione, affido familiare, assistenza economica ed anche integrazione anziani e disabili. Ci sono poi i fondi del Piano di azione e coesione, per l’assistenza domiciliare integrata ed anche il progetto “Home care premium” rivolto all’assistenza domiciliare a favore degli utenti Inps. “Nel 2016, complessivamente – aggiunge l’assessore Currao – nel distretto 15 di Bronte, che comprende anche i Comuni di RAndazzo, Maletto e Maniace, cui Bronte è capofila, per i servizi sociali si investirà qualcosa come un milione e novecentomila euro. Di questa cifra, esclusivamente per i brontesi, noi abbiamo investito fondi provenienti dal nostro bilancio per circa 300 mila euro”. Soddisfatto anche il sindaco Graziano Calanna: “Abbiamo concordato con la Città – ha affermato – un COmune solidale che guarda a chi soffre e non lascia indietro nessuno. Questo è il risultato degli impegni assunti”. E sulla spesa sociale giudizio positivo da parte delle organizzazioni sindacali che hanno chiesto al sindaco un incontro al più presto per affrontare i problemi dei lavoratori edili. L.S. Fonte “La Sicilia” del 20-02-2016

BRONTE – DAL M5S BUONI PASTO PER GLI SCOLARI – Fondi da utilizzare per l’acquisto di buoni pasto per gli scolari di Bronte che effettuano il tempo prolungato. A garantirli sono gli iscritti al MeetUp di Bronte del Movimento 5 stelle, grazie agli introiti della tombolata di beneficenza organizzata il 3 gennaio scorso. Grazie alla solidarietà di molti cittadini che hanno partecipato alla tombolata, infatti, sono stati raccolti ben 1022 euro. Soldi che, pensando a come aiutare i meno abbienti, sono stati destinati all’acquisto dei buoni pasto da consegnare alle famiglie in difficoltà. In particolare i “grillini” hanno fatto sapere di aver consegnato ai dirigenti scolastici ben 400 buoni: 70 al Circolo Didatttico “Nicola Spedalieri”, 300 al II Circolo “Mazzini” e 30 alla Scuola media statale “Castiglione”. Fonte “LA Sicilia” del 20-02-2016