BRONTE : CENTINAIA DI SCOLARESCHE INVADERANNO LA SAGRA DEL PISTACCHIO

0

Tutto è pronto per il week end finale della Sagra del pistacchio di Bronte, la vetrina dell’Oro verde che l’Unione europea ha premiato con il marchio Dop. Questa mattina, con la manifestazione “La scuola scende in piazza”, centinaia di scolaresche provenienti non solo dalla provincia di Catania, arriveranno a Bronte per far vivere agli scolari l’atmosfera festosa che si respira alla Sagra del pistacchio di Bronte e soprattutto per far assaggiare il dolce gelato che, grazie al pistacchio rigorosamente di Bronte, diventa verde chiaro ed assume un gusto ed una dolcezza veramente unici.“Come ogni anno sarà una bella festa. – ha affermato il sindaco Pino Firrarello – Quando si coinvolge il mondo della scuola il risultato è assicurato, perché di creano momenti di sicura formazione per i ragazzi, che si trasformeranno in fantastici veicoli divulgativi per Bronte ed il suo pistacchio”. Ed all’evento è coinvolta l’intera Sagra, perché oltre ad essere aperti tutti gli stand, i bravissimi pasticceri e gelatieri di Bronte offriranno ai bambini un bel cono gelato artigianale. Un motivo per rinfrescarsi, ma una sicura propaganda per un gelato che è ricercatissimo e venduto in tutto il mondo. Anche a New York, infatti, ci sono pasticcerie che pubblicizzano a caratteri cubitali che i loro dolci sono al pistacchio esclusivamente di Bronte. Ma domani non sarà solo la giornata dedicata ai bambini. Abili pasticceri, nella patria mondiale del pistacchio più buono al mondo, si misureranno nella preparazione di torte e gelati. Fra le antiche mura del Collegio Maria, che profumano di cultura, si svolgerà il  6° concorso regionale per gelatieri professionisti siciliani e quello per pasticceri, realizzati in collaborazione con l’associazione Duciezio. I partecipanti presenteranno le loro torte ed i loro gelati, esaminati da una giuria d’eccezione. Se il presidente di entrambi i concorsi è Salvatore Caggegi, la giuria per la torta al pistacchio più buona sarà presieduta da Salvatore Cappello e composta da Angelo Motta, Nuccio Daidone, Santi Palazzolo, Gaspare Martinez e dal giornalista Gaetano Guidotto. Ad esaminare i gelati in concorso invece saranno Antonio Cappadonia, nelle vesti di presidente, Santo Musumeci, Aurelio Di Simone, Roberto Fiorino, Totò Palumbo, ed Angelica Prestianni in rappresentanza del Consiglio comunale di Bronte. A fare da cornice ai concorsi 6 giovani artiste pasticcere provenienti da Trapani che prepareranno  cioccolatini al pistacchio ed una scultura di cioccolato. Intanto l’organizzazione coordinata dal vice sindaco Melo Salvia si prepara a ricevere i visitatori e turisti. “Tutto è pronto – sottolinea Salvia – abbiamo studiato anche i particolari, compreso i parcheggi per le auto. Basta seguire le indicazioni per arrivare o nella zona a artigianale e nel quartiere Sciarotta dove ci sono le apposite aree di sosta. Poi fra gli stand della Sagra vi accompagniamo noi con i bus navetta, per farvi vivere una giornata non solo all’insegna della bontà del nostro pistacchio, ma anche della serenità”. Come sempre a farla da padrone saranno gli stand che offrono prodotti al pistacchio, ma anche quelli a base di prodotti tipici dell’Etna lo scorso fine settimana sono stati particolarmente frequentati. Intanto questa Sagra offre una novità. C’è chi dal pistacchio di Bronte ha prodotto olio. Un olio raffinatissimo ottimo in cosmetica ed a prova di sofisticazione, perche i pistacchi del resto del mondo hanno pochissimo olio. Si tratta dell’ennesimo gioiello prodotto nelle abili cucine brontesi, perché questo olio è un ottimo condimento per i secondi piatti. Pensate che per produrne un litro ci vogliono 3 chili e mezzo di verde pistacchio di Bronte. Infine la festa durerà fino a domenica 7 sera, giornata clou di una Sagra che tenendo fede alle tradizioni offrirà alle ore 18 la grande torta al pistacchio.

L’addetto stampa Gaetano Guidotto