AVANTI TUTTA CON I LAVORI SULLA ADRANO – BRONTE

Cominciano a prendere forma e soprattutto a essere visibili, anche in prossimità del centro abitato, i lavori di ammodernamento e sistemazione della Strada statale 284 nel tratto Adrano-Bronte tra il km 26 e il km 30. Gli operai della ditta che sta eseguendo l’importante opera, da alcuni giorni sono al lavoro nella parte alta della città, vicino l’imbocco della strada per le Vigne, in contrada Roccazzello, dove sorgerà il nuovo svincolo della Statale 284, lungo il rettilineo di collegamento in direzione Biancavilla. Operai in particolare impegnati a livellare l’area spartitraffico dell’attuale svincolo di Roccazzello dove è stato necessario sacrificare alcuni alberi per consentire appunto la realizzazione del nuovo raccordo dell’arte – ria. Proseguono a ritmo serrato i lavori e ciò è visibile appunto da alcuni giorni anche a ridosso le abitazioni della zona a nord di Adrano, dove spicca una lunga striscia di nastro arancione che delimita i lavori in questione e che costeggiano il tratto di carreggiata tra le contrade Roccazzello e Naviccia. I lavori dell’Anas di ammodernamento in territorio adranita del tratto Adrano-Bronte della Statale 284, hanno usufruito di finanziamenti complessivi per 66 milioni di euro, aggiudicati alla Donati Spa per 34 milioni di euro, lavori consegnati nel maggio dello scorso anno e che devono essere ultimati entro il mese di aprile del 2023. La finalità dell’intervento è la messa in sicurezza della strada statale 284 alle porte di Adrano lungo la direttrice per Bronte, l’obiettivo è l’eliminazione di molte curve pericolose, realizzando un nuovo tracciato che consentirà una maggiore linearità in alternativa al vecchio percorso che si presenta tortuoso e quindi pericoloso.

La caratteristica principale dell’intervento è appunto la realizzazione di una nuova grande e moderna strada che avrà una larghezza di 10,50 metri e una lunghezza di poco meno di quattro chilometri, che si sviluppa prevalentemente fuori terra interessando l’arteria esistente solo nel tratto iniziale e finale. Lavori in corso secondo la tabella di marcia dunque di una grande opera che avrà un notevole impatto nel territorio che attraverserà, cambieranno praticamente volto le contrade Naviccia e Giordano, ubicate a pochi chilometri dal centro abitato di Adrano. Per realizzare infatti i 4 k della nuova strada sarà necessario costruire due viadotti, il Giordano di 180 metri a 3 campate di 60 metri ciascuna e il Granatello di 200 metri a 4 campate; verranno realizzate anche due gallerie artificiali, la Cannatella di 95 metri e la Naviccia di 40 metri. Tra le opere minori in progetto sono elencati anche 9 sottopassi, 31 tombini idraulici e 33 muri in “terra armata”. Come detto, verrà realizzato anche uno svincolo a livelli sfalsati per il collegamento all’attuale statale 284 in direzione Biancavilla. Salvo Sidoti Fonte “La Sicilia” del 21-03-2022