RANDAZZO: STENTA A PLACARSI LA QUERELLE SULLA GESTIONE DEL CIMITERO

Continua il dibattito sulla futura gestione del cimitero comunale, dopo la pubblicazione del bando di project financing. Il sindaco, Ernesto Del Campo, ha incontrato le organizzazioni sindacali. All’incontro erano presenti Alfio Mannino della Cgil, Franco Amato della Cisl e Giuseppe Di Silvestro della Uil da una parte; dall’altra, assieme al sindaco, l’assessore Nino Zingali ed il presidente del Consiglio, Lucio Rubbino. Sono stati dibattuti quattro punti in particolare: tariffe di loculi ed avelli, gestione nel suo insieme, agevolazioni per i soggetti svantaggiati e occupazione locale nella costruzione del nuovo cimitero. Il sindaco ha sottolineato come molte richieste siano anche sue, soprattutto per quanto riguarda la gestione, che dovrebbe impedire monopoli nei lavori di sepoltura e manutenzione. E sarebbe pronta una nota chiarificatrice al bando. Le critiche, però, non si placano. Così il consigliere Umberto Proietto: «Il progetto non è quello approvato un tempo dal Consiglio e non tiene conto dell’aspetto sociale, prevedendo solo 150 loculi a basso prezzo. Ogni posto in un avello da 4 costa 5.000 euro; alla fine le famiglie sono costrette a comprarli tutti». «Non è vero», replica Del Campo. «I loculi a basso prezzo – aggiunge – saranno molti di più, anche grazie ai ricongiungimenti di parenti che libereranno altri posti, ed ogni avello potrà avere 4 piccoli monumenti che consentiranno di comprarne uno solo».

Gaetano Guidotto fonte “La Sicilia” del 17-08-2012