RANDAZZO: SI ACCASCIA E VIENE SOCCORSO – PROGETTO LEGALITA’ ORTO IN MEMORIA DEI 3 PASTORI UCCISI NEL 1993

l'orto della legalità
l’orto della legalità

Un 55 enne di Randazzo, che a bordo della sua auto stava percorrendo la Via Galliano, ha, improvvisamente avuto un malore, fermandosi in mezzo alla strada, ed è poi svenuto senza riuscire a chiedere aiuto. Altri passanti, vista la scena, hanno subito allertato il 118, che giunto sul posto lo ha trovato in arresto cardiaco. Dopo aver praticato le manovre di rianimazione, compreso il massaggio cardiaco, il cuore del malcapitato è ripartito. Poi, anche se le condizioni erano critiche, è stato portato al campo sportivo, dove è stato fatto intervenire l’elisoccorso, per trasferirlo al Cannizzaro. I medici, al momento si sono riservati la prognosi. Sul posto anche una pattuglia di carabinieri di Randazzo, e i vigili urbani.

RANDAZZO – PROGETTO LEGALITA’ ORTO IN MEMORIA DEI 3 PASTORI UCCISI NEL 1993. Il Circolo didattico Don Milani di Randazzo, guidato dalla dirigente Rita Pagano, contro violenza e bullismo, per diffondere la cultura della legalità. Grazie al progetto “Legalità”, la scuola ha realizzato un orto di erbe aromatiche dedicato alla memoria di Antonino, Vincenzo e Salvatore Spartà i pastori uccisi dalla mafia il 22 gennaio del 1993. Ad ogni confezione di erbe è corrisposto un messaggio di legalità. Ma non solo. Si è tenuto pure un incontro con il magistrato del Tribunale di Catania, dott. Angelo Costanzo, per approfondire temi come “il valore dei principi di legalità e onestà, la collaborazione scuola – famiglia, la prevenzione del bullismo e la responsabilità dei genitori”. Presente Alessandra Pace, dell’Associazione Libera di Don Ciotti e Rita Spartà sorella dei 3 pastori uccisi nel 1993. “E’ necessaria – ha ribadito la dirigente Rita Pagano – la collaborazione fra scuola e famiglia per rendere i bambini cittadini civili e consapevoli”. Oggi i bambini della Don Milani animeranno le vie del centro con la manifestazione “Arti giochi e misteri del passato” inserito all’interno della rete Unesco cui il circolo didattico fa parte. Alle 9 inaugurazione della mostra dei lavori effettuati ed alle ore 16,30, in piazza Municipio, le esibizioni dei bambini. Gaetano Guidotto Fonte “La Sicilia” del 25-05-2016