RANDAZZO: RELAZIONE SULLA CELERITA’ DEL PTE

La settimana prossima, gli ispettori consegneranno al Commissario dell’Asp 3 di Catania, Gaetano Sirna, la relazione sul funzionamento del Pte di Randazzo. L’ispezione era stata chiesta dall’assessore regionale alla Salute, Massimo Russo, in maggio ed esattamente a seguito alla morte di un bambino di 9 anni. Allora l’intera cittadina, con in testa il sindaco, Ernesto Del Campo, protestarono vibratamente contro l’organizzazione dell’emergenza sanitaria a Randazzo. L’ambulanza, infatti, arrivò con qualche minuto di ritardo perché impegnata in un altro soccorso e in tanti si chiedono se un intervento più celere avrebbe potuto aiutare di più il piccolo. “Al di là dell’esito dell’indagine – afferma il presidente del Consiglio comunale, Lucio Rubbino – è importante che i servizi di emergenza a Randazzo vengano potenziati in mezzi e risorse umane, affinchè in casi come quello del bambino, ma anche come in occasione dell’incidente sulla Ss 120 di febbraio quando persero la vita 3 persone, il Pte possa garantire soccorsi tempestivi”.

Gaetano Guidotto fonte “La Sicilia” del 02-08-2012