RANDAZZO: NUOVO TRATTO DELLA SS 120 TORNERA’ PRESTO DISPONIBILE LA SOMMA DI 525 MILA EURO

0

Il sole di Ferragosto regala ai tanti automobilisti dell’Etna due buone notizie. L’Anas ha scritto al Comune di Randazzo annunciando che presto il Ministero dell’Economia reinserirà in bilancio i 525 mila euro necessari per effettuare la progettazione del nuovo tratto Randazzo-Fiumefreddo della Ss. 120. Oltre a ciò, l’Ente nazionale per le strade ha concesso al Comune di Randazzo il permesso ad utilizzare 120 mila euro, derivanti dalle economie di un vecchio finanziamento, per mettere in sicurezza i numerosi incroci con la nuova area commerciale all’uscita est del paese, ed esattamente dopo il quartiere Giunta, che si trovano nel tratto urbano della statale e quindi di competenza comunale. A darne notizia è il sindaco di Randazzo, Ernesto del Campo che annuncia anche altri lavori. «Con questi fondi – infatti ci dice – faremo di più. Oltre a mettere in sicurezza l’intero asse viario all’uscita est del paese, caratterizzato da alcuni incroci particolarmente pericolosi e continuamente percorsi da chi si reca alla zona commerciale, istalleremo uno spartitraffico lungo il vicino dosso della statale dove spesso si verificano incidenti stradali». «Già da tempo – continua il sindaco – avevamo chiesto all’Anas di dividere le carreggiate lungo questo dosso dove nel febbraio scorso persero la vita 3 persone in un drammatico incidente stradale. Purtroppo la carreggiata troppo stretta ci ha impedito di sistemare uno spartitraffico in cemento, ma i tecnici hanno individuato una soluzione alternativa è finalmente anche questo tratto di strada sarà reso sicuro. Non perderemo tempo e gli uffici comunali sono già al lavoro per pubblicare il bando di gara». Con gli stessi 120 mila euro Del Campo annuncia che saranno effettuati lavori anche nel tratto della statale nei pressi della centralissima piazza Loreto, in prossimità delle antiche mura di cinta della città. «La strada costeggia le mura – aggiunge il primo cittadino – ed è necessario ripulirle e sistemare il cordolo a protezione della strada. Il verde non dovrà impedire le vista delle mura ed anche l’illuminazione dovrà essere messa a norma». Ma la notizia più rilevante è che presto l’Anas avrà i fondi per effettuare la progettazione del nuovo tratto di strada da Randazzo fino a Fiumefreddo. «Attendavamo questa notizia da tempo – conclude il sindaco – e vi preannuncio già che subito dopo le ferie chiederemo un vertice con l’Anas. Dovremo concordare i termini per proseguire l’iter di redazione ed approvazione del progetto di ammodernamento di questa statale che ormai non può essere più rinviato».

Gaetano Guidotto fonte “La Sicilia” del 15-08-2012