Randazzo

RANDAZZO: L’EX PROVINCIA CONDANNATA A PAGARE

Condividi

La soddisfazione per la vittoria è tutta del Consiglio di liquidazione della Spa Joniambiente presieduto da Francesco Rubbino e composto da Antonello Caruso e Giuseppe Cardillo, ma in questa vicenda chi ha fatto un salto di gioia sono i 14 Comuni da Bronte fino a Riposto che in un colpo solo hanno risparmiato un bel po’. La prima sezione della Corte di Appello di Catania, presieduta da Veronica Milone e composta da Antonella Vittoria Balsamo ed Enrico Rao, ha ribaltato la sentenza emessa nel 2017 dal Tribunale di Catania e ha condannato la Città metropolitana di Catania a pagare alla Joniambiente ben 882,627 euro più le varie spese. Si tratta del 10% del bilancio della società Ato del 2012 che l’allora Consiglio di amministrazione previsto che pagasse l’allora Provincia regionale di Catania. «E non poteva essere diversamente. – afferma il presidente Francesco Rubbino – La Provincia, come i 14 Comuni dell’Ato, era socia della Spa Joniambiente, esprimeva un rappresentante nel Consiglio di amministrazione ed ha continuato a farlo anche quando la società è andata per legge in liquidazione. Inoltre noi abbiamo provveduto alla pulizia delle strade provinciali e delle spiagge. Ovvio che come tutti i Comuni dovesse sorreggere il bilancio per quel 10% di cui era azionista». Parere chiaro ed ineccepibile per Rubbino, ma infondato per i tecnici della Provincia che si sono rivolti al Tribunale, sostenendo che nulla era dovuto perché la Provincia non aveva chiesto il servizio.

I costi dovevano essere gravati integralmente sui Comuni. Ed il Tribunale nel 2017 gli ha dato ragione, ma la Joniambiente non si è arresa. Forte delle deduzioni dell’ing. Giulio Nido, responsabile del servizio e Nino Germanà responsabile del servizio sulla raccolta differenziata, il presidente Rubbino ha presentato appello, ottenendo dai giudici il ribaltamento della sentenza: «La decisione del Tribunale – si legge – non tiene conto del contesto in cui si colloca la disciplina dell’erogazione dei servizi di raccolta dei rifiuti. La Joniambiente agiva in via esclusiva essendo competente a gestire il servizio di igiene urbana». In pratica i Giudici hanno ribadito che era compito della Joniambiente gestire il servizio ed i soci dovevano contribuire, al di la del fatto che avessero chiesto o meno di fare i lavori. «Sappiate – continua Rubbino – che siamo stati costretti a spalmare ai Comuni il costo che avrebbe dovuto pagare l’ex Provincia. Adesso dovremo provvedere alla restituzione». «Siamo stati l’unico Ato – aggiunge Caruso – a far pagare la Provincia». Ma non è tutto. Vi sono altri 7 giudizi pendenti, esattamente identici, che riguardano i bilanci degli altri anni. Se il giudizio dovesse essere confermato, l’ex Provincia dovrà sborsare qualcosa come 9 milioni di euro. «Al di là di quello che si dice – conclude Rubbino – i Comuni con l’Ato hanno risparmiato parecchio». GAETANO GUIDOTTO Fonte “La Sicilia” del 22-07-2021

Pubblicato da
REDAZIONE

Ultime notizie

RANDAZZO, TORNA LA PAURA NELLA RSA NOVE ANZIANI SONO RISULTATI POSITIVI

Adesso la situazione sembra relativamente tranquilla e sotto controllo, ma per alcuni giorni nella Rsa…

21 Settembre 2021

AUTO: LA FERRARI CAVALCADE PASSA ANCHE DA BRONTE E MALETTO – LE FOTO

Si chiama Ferrari Cavalcade, un evento che ogni anno riunisce in un angolo del mondo,…

21 Settembre 2021

BRONTE, PRESTO IL TERZO POZZO MUSA PER DISTRIBUIRE L’ACQUA TUTTO L’ANNO

Presto acqua a sufficienza e di qualità superiore. Bronte si prepara a scavare il terzo…

21 Settembre 2021

BRONTE: 28ENNE ARRESTATO PER SPACCIO

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Randazzo in Bronte, coadiuvati dai colleghi del…

19 Settembre 2021

MANIACE; GLI SPAZI PER I BAMBINI DIMENTICATI E VANDALIZZATI

Che il Comune di Maniace abbia seri problemi di bilancio non è un mistero, ma…

19 Settembre 2021

FOTI: «LA DIGA DI BOLO A BRONTE DARA’ 40 MILIONI DI METRI CUBI D’ACQUA»

Non più 100 milioni di metri cubi d’acqua, ma 40. Questo il verdetto all'apparenza inappellabile…

19 Settembre 2021