Randazzo: Il patto di 157 studenti per il Parco dell’Etna

Sono in 157, tutti pronti a difendere il grande patrimonio ambientale del Parco dell’Etna. Sono ragazzi degli Istituti Dusmet di Nicolosi, Comprensivo e Federico De Roberto di Zafferana Etnea, Crispi di Castiglione e Pluchinotta di Sant’Agata Li Battiati, che hanno partecipato al progetto “Junior ranger”, promosso dall’Arpa e coordinato al Parco dell’Etna. E ieri mattina, fra la natura verde ed incontaminata del Parco Sciarone di Randazzo si è svolta la giornata conclusiva del programma alla presenza del commissario dell’Ente Parco dell’Etna avv. Ettore Foti, del direttore dott. Giuseppe Spina, del comandante del Distaccamento forestale di Zafferana Etnea, commissario Sebastiano Spugnetti, ed il dott. Francesco Pennisi, referente del progetto per il Parco. “Il progetto risale al 2005 – ci dice il commissario Foti – ed in tre anni i ragazzi hanno avuto modo di conoscere a fare ricerche sul patrimonio ambientale dell’Etna, nel rispetto dei programmi stabiliti con Federparchi e con l’Arpa. Oggi ci troviamo nel versante nord del Parco perché è giusto far conoscere tutte le aree dell’Area protetta che consideriamo unico sistema”.

Gaetano Guidotto  Fonte la sicilia 29/05/08