RANDAZZO: IL GIOVANE CHE HA ROTTO LE FIORIERE ERA INSEGUITO DAI CARABINIERI

Non è stato un vandalo a distruggere le due fioriere e la panchina in piazza S. Nicolò a Randazzo, ma un giovane randazzese di 24 anni che a bordo di una grossa jeep, in piena notte, nonostante avesse a bordo la moglie e i due piccoli figli, alla vista di un’auto dei carabinieri intenta a svolgere un servizio di controllo del territorio, senza alcun motivo, ha cominciato a sgommare e correre per le viuzze del centro storico. Ne è venuto fuori un piccolo inseguimento terminato in piazza San Nicolò, quando il giovane ha perso il controllo della vettura. Cosa strana il fatto che appena i carabinieri lo hanno raggiunto, dopo aver controllato l’auto dalla testa ai piedi, non hanno trovato nulla di anormale. Tutto era a posto, insomma, compresi la patente, il libretto e l’assicurazione dell’auto. Si sarebbe trattato di una bravata, insomma, che poteva costargli caro. Il giovane invece se l’è cavata solo con un verbale per violazione del codice della strada.

Fonte “La Sicilia”  del 15-03-2008