RANDAZZO: 66 POSITIVI AL COVID, I DATI DELL’ASP COEFFICIENTE ELEVATO ANCHE A CASTIGLIONE

Resta critica la situazione di Randazzo coi contagi, che dai dati ufficiali si fermano ad oggi a 66 casi di positività al coronavirus. Un dato pesante che viene fuori da un alto numero di tamponi effettuati nei giorni scorsi. Ma un dato positivo c’è. Nelle scuole, infatti, sono stati effettuati oltre 700 tamponi, di questi, solo 17 sono risultati positivi con 11 casi di persone di Randazzo, e 6 di altri Comuni. Un dato che non abbassa l’allarmismo creatosi qualche giorno fa, e che rafforza la tesi del contagio avvenuto giorni fa in alcune cerimonie. Secondo il sindaco, che ha aggiornato i cittadini con un video su Facebook, altri 49 soggetti sono stati positivi al tampone rapido e sono in attesa del tampone molecolare, se questi numeri vengono confermati, i casi a Randazzo sarebbero 115, con una età media molto giovane, anche se non interessa molto la scuola. Proprio per il contrasto al dilagarsi del virus, il sindaco ha annunciato che nei prossimi giorni possano essere emanate nuove disposizioni più restrittive, di concerto con il presidente della Regione, Nello Musumeci. Il sindaco ha comunque tranquillizzato la cittadinanza, esortandola a rispettare tutte le normative in vigore per contenere il contagio.

Dai dati Asp relativi alla Provincia di Catania, numeri preoccupanti anche a Castiglione di Sicilia, con 23 casi accertati, e di Linguaglossa con 12 casi, al momento restano confermati i 2 di Maletto e i 5 di Bronte, in attesa dei risultati di altri tamponi fatti ieri ed oggi. Nei paesi vicini, si registrano 14 casi ad Adrano, 7 a Biancavilla, mentre un caso è al Comune di Cesarò nel Messinese. I dati ufficiali sono apparsi sul profilo del sindaco di Acireale, Stefano Alì, e riportano la situazione aggiornata a mezzogiorno del 16 ottobre.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.