MANIACE: UN ARRESTO PER DROGA

Un giovane insospettabile di Maniace è stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Randazzo con l’accusa di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta di Alberto Lupica Rinato di 38 anni, conosciuto in paese come un tranquillo barbiere che invece nel tempo libero, a sentire gli inquirenti, spacciava cocaina. L’uomo,  infatti, è caduto nella rete tesa dai reparti dei carabinieri impegnati in un’operazione antidroga. I militari dell’Arma, infatti, hanno effettuato un posto di blocco lungo una strada provinciale che dall’abitato conduce alla “Segheria”, ovvero un rifugio situato nei pressi dell’area demaniale dei Nebrodi. Una strada buia ed isolata dove i carabinieri sospettavano che avvenisse lo spaccio, e dove intorno le 20 di domenica sera è arrivato Lupica a bordo della sua Mercedes insieme a due amici. Intimatogli l’alt i carabinieri hanno effettuato delle perquisizioni, sia personali, che nell’auto, trovando in tasca del conducente una dose di cocaina pronta per essere venduta. Oltre a ciò Lupica teneva nel portafoglio oltre 250 euro, che i carabinieri sospettano possano essere frutto dello spaccio. Per approfondire le indagini i carabinieri hanno deciso di effettuare una perquisizione a casa dell’uomo, trovando altre 12 dosi per complessivamente 15 grammi di cocaina dal valore complessivo di 1.200 euro. L’uomo così è stato arrestato e condotto nel carcere catanese di piazza Lanza, con i carabinieri che continuano le indagini. E’ la prima volta, infatti, che a Maniace viene trovata della cocaina.

Fonte “La Sicilia” del 22-01-2008