MANIACE: TRE RICHIESTE DEL SINDACO A D’ANTRASSI

La visita a Maniace dell’assessore regionale all’Agricoltura, Elio D’Antrassi, ospite del Consiglio comunale presieduto da Rodolfo Arcodia e dal sindaco Salvatore Pinzone Vecchio, è stata l’occasione per porre all’attenzione del Governo regionale argomenti di interesse non solo locale. Il sindaco ha chiesto un deciso intervento della Regione su tre argomenti. «All’assessore – afferma Pinzone Vecchio – abbiamo chiesto d’individuare politiche in grado di valorizzare i prodotti tipici siciliani. Maniace è famosa per la zootecnica di qualità e per i frutti dell’agricoltura, ancora oggi consistente fetta della nostra economia. Serve, però, un impulso per evitare di vanificare o scoraggiare gli sforzi quotidiani. Parallelamente – continua – abbiamo chiesto di sostenere la ormai necessaria riforma del comparto forestale, con l’Azienda foreste demaniali che non può più limitarsi alla gestione delle aree boscate, ma deve puntare sul turismo e sulla fruizione ecocompatibile dei boschi, anche per trarre quel reddito che le permetta di aumentare i posti di lavoro». Infine, Pinzone Vecchio ha chiesto senza mezzi termini un congruo finanziamento per rendere percorribile la regia trazzera che da Maniace conduce a Longi, superando il crinale dei Nebrodi. Strada che consentirebbe di raggiungere in appena 15 chilometri la provincia di Messina. «Sappiamo tutti – ha concluso Pinzone Vecchio – che quella strada, oggi impercorribile per le auto, diventerebbe un volano non solo dal punto di vista turistico». E l’assessore D’Antrassi non si è tirato indietro, ed ha affrontato il dibattito: «La produzione tipica di Maniace è piccola e frammentata. Bisogna quindi prima di ogni cosa ottenere quelle quantità necessarie per essere inseriti nei mercati. Oltre a ciò, bisogna colmare il gap tecnologico con altri territori. Ci reincontreremo con i produttori maniacesi per mettere insieme i produttori e far sì che vengano ottenuti i finanziamenti necessari. Condivido la proposta di riforma del comparto forestale del sindaco. Sono dell’avviso che le progettualità in questo settore debbano partire dal basso ed i consiglieri di Maniace hanno già individuato le linee di un progetto di valorizzazione dei sentieri e dei rifugi che, attraverso la gestione dell’Azienda forestale, porti posti di lavoro».

Gaetano Guidotto fonte “La Sicilia” del 11-06-2011