MALETTO, MUORE UNA 87ENNE MANIACE, CHIESTA LA “ZONA ROSSA”

Anche Maletto ha purtroppo il primo decesso a causa dell’emergenza Covid. Infatti una 87enne del luogo, che era ricoverata alla casa di riposo “San Vincenzo De Paoli” di Bronte, è deceduta a seguito del contagio avvenuto presso la struttura. Per quanto riguarda i numeri, la situazione a Maletto è stabile. Sono 64 i positivi, 15 guariti e oltre 70 in isolamento fiduciario. Da qualche giorno i numeri salgono a rilento, segno che i contagi non vanno veloci. Resta l’incognita risultati, che a volte tardano ad arrivare e lasciano i numeri non aggiornati. «Purtroppo è una notizia che non avrei voluto dare – dice il sindaco Pippo De Luca – quella del decesso di una nostra concittadina. Esprimo il cordoglio mio e di tutto il Comune alla famiglia della donna. Stiamo attenti e soprattutto rispettiamo le regole basilari proprio per tutelare noi stessi e i nostri anziani. Oggi, nel cortile delle scuole medie eseguiremo i tamponi a tutta la popolazione scolastica, in modalità drive in».

Situazione critica anche a Maniace, dove i Commissari hanno chiesto l’istituzione di una zona rossa. A preoccupare non sono i numeri attuali, che riportano 33 contagiati e 36 in isolamento, ma i risultati di molti altri tamponi, che positivi al test rapido sono in attesa dei molecolari. Una situazione in continua evoluzione che potrebbe portare ad un blocco come avvenuto per i Comuni limitrofi di Bronte e Cesarò. Sarà ora il presidente della Regione Musumeci a decidere se dichiarare la zona rossa oppure no. L. S. Fonte “La Sicilia” del 19-11-2020

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.