GIARDINI NAXOS: DUE GIOVANI DI MANIACE ARRESTATI PER DROGA

Giardini. Erano pronti per essere immessi sul mercato locale i quantitativi di sostanza stupefacente rinvenuti e sequestrati alle prime ore di oggi dai carabinieri della Stazione di Giardini Naxos a due pusher catanesi in trasferta nel centro jonico. È dall’inizio della stagione estiva che i carabinieri della Compagnia di Taormina, con il contributo dei militari delle Stazioni dipendenti e di quelli del Nucleo Operativo hanno avviato un’intensa attività di contrasto per fronteggiare l’incremento dello spaccio di sostanze stupefacenti anche in considerazione dell’aumento del bacino di utenza, che con l’arrivo di gruppi di giovani, vede per i pusher nuovi guadagni. In tale contesto, particolare attenzione è stata posta proprio verso i centri turistici di maggiore rilievo quali Taormina e Giardini Naxos, che da diversi giorni sono meta di migliaia di giovani vacanzieri alla ricerca di divertimento e spensieratezza. Al fine di garantire la sicurezza del “popolo della notte”, i carabinieri hanno effettuato diversi servizi nei pressi dei vari locali della riviera e, proprio nella cittadina naxiota, i militari dell’Arma hanno tratto in arresto due persone, entrambe originarie di Catania, ritenute responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Ed infatti, proprio nel corso di una delle molteplici attività di contrasto, si è sviluppata, intorno alle 5 di questa mattina, l’attività che ha consentito ai carabinieri della Stazione di Giardini Naxos di assicurare alla Giustizia Diego Argiri Carrubba., nato a Bronte, cl. 1985, già noto alle Forze dell’Ordine e Salvatore Lupica Cordazzaro, nato a Bronte, cl. 1985 entrambi residenti a Maniace. Durante il particolare servizio effettuato all’interno di una nota discoteca del centro rivierasco, i militari hanno notato due soggetti che tenevano un atteggiamento ritenuto sospetto ed hanno deciso di sottoporli a controllo. I due giovani hanno subito mostrato segni di disagio, tanto che, i militari dell’Arma, insospettiti, hanno effettuato una approfondita perquisizione personale. E proprio in tale circostanza, i Carabinieri hanno rinvenuto addosso a Salvatore L. un sacchetto di cellophane contenente circa 15 grammi di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” ed all’interno di una custodia per occhiali, in possesso al predetto, 14 involucri contenenti sostanza stupefacente del tipo “cocaina” del peso complessivo di circa 16 grammi, già pronti per essere immessi sul mercato locale. Sempre nel corso della perquisizione personale, inoltre, i carabinieri hanno rinvenuto, addosso a Diego A. la somma in contanti di € 275,00, ritenuta provento dell’attività illecita e sottoposta a sequestro. A quel punto per i due malviventi sono scattate le manette con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Su disposizione del Magistrato di turno della Procura della Repubblica di Messina, i due prevenuti sono stati quindi trattenuti presso le camere di sicurezza della Stazione di Giardini Naxos, in attesa di giudizio. La droga, dopo essere stata accuratamente repertata, è stata sottoposta a sequestro e sarà trasmessa ai laboratori del RIS Carabinieri di Messina per le relative analisi qualitative e quantitative.

 

Tratto da VaiTaormina giornale on line del 05-08-2012