EMERGENZA CORONAVIRUS, PRODOTTE A BRONTE 20 MILA MASCHERINE DA DUE AZIENDE DI ABBIGLIAMENTO

Da couturier di abiti da sposa e di cappotti griffati a “sarte” specializzate di mascherine chirurgiche per l’emergenza coronavirus. A Bronte, due aziende tessili partner, Sicilia confezioni e Vanity confezioni, da una settimana hanno riconvertito le produzioni e confezionate le prime 20mila mascherine. Spiega Franca Carroccio di Sicilia confezioni (nella foto): «Produciamo tre mila mascherine monouso al giorno, ma puntiamo al raddoppio, con altre tremila multiuso». E continua: «Abbiamo ricevuto commesse da parte di enti pubblici e di aziende private. Le mascherine che stiamo producendo sono di materiali idrorepellenti, che provengono da fornitori che certificano la qualità e l’idoneità della materia prima. Questo significa che confezioniamo mascherine chirurgiche certificate come validi dispositivi di protezione dal Coronavirus».

E in un momento in cui proliferano sarte fai da te di mascherine miracolose, è bene sapere che sono utili contro il Covid-19 solo quelle certificate e distribuite nei canali autorizzati. Le due aziende tessili hanno ideato un tipo di mascherina multiuso il cui campione è all’esame delle autorità per l’approvazione. Fonte GDS CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTO L’ARTICOLO