ADRANO: CONIUGI NOVANTENNI SVEGLIATI DAI LADRI CHE RUBANO OGGETTI D’ORO E MILLE EURO

Tiene a casa i cittadini, l’emergenza legata all’epidemia di Covid 19, ma purtroppo non i ladri che restano sempre in azione anche nell’emergenza sanitaria in corso, e che anzi rischiano ancora di più per mettere a segno furti e rapine. Un episodio grave è accaduto venerdì in tarda serata ad Adrano, in via Archeologica, una strada nei pressi di via Catania, ai danni di una coppia di anziani. I due, 90 anni lui e 88 lei, dopo la normale cena erano andati a letto tranquillamente. Ma in tarda serata, intorno a mezzanotte, la coppia è stata svegliata da rumori, con una amara sorpresa. Infatti all’interno dell’abitazione erano entrati dei ladri, che incuranti della presenza dei proprietari, stavano svaligiando l’a b i t azione dei coniugi. Addirittura, sembra che i ladri abbiano legato e imbavagliato la donna. Alla fine i ladri sono fuggiti col bottino, dopo aver sottratto alcuni oggetti d’oro e denaro contante per un importo di quasi 1000 euro. Dopo alcuni minuti, gli anziani sono riusciti a dare l’allarme e a chiamare la polizia del locale Commissariato.

La polizia ha subito avviato le indagini, sperando di riuscire a individuare i colpevoli, che sprezzanti dei divieti e delle restrizioni imposti dal governo, hanno commesso un crimine indegno, incuranti della presenza degli anziani a casa. Sicuramente, chi ha agito, probabilmente era al corrente delle abitudini della coppia di anziani, tanto da agire a colpo sicuro. Un furto infame perché a danno di una delle fasce più deboli della popolazione, che si ritrova, a causa dell’attuale situazione, indifesa e in balìa degli eventi dovuti ad un’emergenza sanitaria grave e inaspettata. Fonte “La Sicilia” del 22-03-2020