CORONAVIRUS, NUOVA ORDINANZA, STOP A SPORT ALL’APERTO, ED ALTRE RESTRIZIONI

Arriva un altra serrata dal Governo, per contenere il contagio da coronavirus in Italia. Misure restrittive che impone la chiusura di parchi ed aree sportive in tutta l’Italia (in Sicilia il Governatore Musumeci aveva già emesso l’ordinanza), di portare a passeggio vicino casa gli animali, e il divieto di andare in seconde case. Nel bollettino di oggi, i contagiati sono arrivati ad oltre 37 mila, con oltre 4 mila morti, più che nella Cina dove è partito il virus. Migliora però, anche il numero dei guariti che ha passato le 5 mila unità.

La nuova ordinanza, è valida dal 21 al 25 marzo, quando scade il dpcm che aveva imposto la stretta a tutti gli spostamenti e la chiusura di bar e negozi. E’ vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici, resta consentito svolgere individualmente attività motoria nei pressi della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona, non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto. Chiusi gli esercizi alimentari nelle stazioni ferroviarie e stop agli spostamenti verso le seconde case nei giorni festivi. Inoltre, nella Regione Sicilia è vietato lo spostamento e il commercio dei venditori ambulanti. Maggiori controlli, saranno effettuati dalle forze dell’ordine per il rispetto delle ordinanze. SI RICORDA CHE E’ CONSENTITO USCIRE SOLO PER LE EMERGENZE, Tra cui spesa, acquisto farmaci e visite mediche non rinviabili. Inoltre, in caso di sospetto contagio CHIAMARE IMMEDIATAMENTE IL PROPRIO MEDICO PER AVVIARE LE PROCEDURE PER IL TAMPONE. NON CHIAMARE AL 112 PER INFORMAZIONI, MA SOLO PER REALI EMERGENZE;