BRONTE: TRE PROGETTI IN PROJECT FINANCING PER L’AMPLIAMENTO DEL CIMITERO

La Giunta municipale propone e il Consiglio comunale approva forse il documento più importante della sindacatura Calanna che, dopo tanti anni, mette ordine e pone le basi per risolvere tutti i problemi che in questi anni si sono registrati nel settore dei servizi cimiteriali. Si tratta di tre project financing sull’ampliamento e la gestione dei servizi del cimitero. «L’obiettivo – ci dice il vicesindaco Gaetano Messina – è quello di migliorare quei servizi che il Comune da solo non riesce a garantire, per l’impossibilità di programmare ed effettuare i necessari investimenti. Il primo project riguarda la gestione, l’adeguamento e l’innovazione degli impianti di illuminazione votiva e dell’illuminazione del prospetto principale. Lampade e cavidotti saranno sostituiti, con l’intero impianto che sarà informatizzato e alimentato da un impianto fotovoltaico. Il secondo project approvato riguarda i servizi di tumulazione, inumazione, estumazione e la manutenzione delle strade, dei muretti e del verde. A ciò si aggiunge la realizzazione di alcune stanze refrigerate chiamate “celle”, come richiede la normativa, e infine, l’adeguamento di quelli esistenti e la realizzazione di nuovo servizi igienici. Il terzo – conclude – prevede la realizzazione di circa 1000 loculi in un area del cimitero individuata per l’ampliamento con tanto di opere urbanizzazione da realizzare anche in aree già edificate». «Il project sul cimitero – aggiunge i sindaco Graziano Calanna – era uno degli argomenti più importanti proposti ai cittadini durante la campagna elettorale. In tempi di crisi, infatti, per offrire ai cittadini servizi sempre migliori è necessario ricorrere agli investimenti dei privati. I 3 adesso approvati prevedono una gestione di 15 anni. Poi tutto torna al Comune. I costi per i cittadini saranno coerenti con quelli spesi fino a oggi. In pratica con questi project si amplia l’area cimiteriale e si migliorano i servizi a prezzi già concordati che devono per forza rimanere bassi. Prezzi sociali, insomma, le imprese dall’operazione troveranno già ampia soddisfazione economica, come ci dice il piano economico finanziario che abbiamo fatto preparare da esperti commercialisti prima di approvare le proposte presentate. Inoltre – continua il sindaco – il 3% dei loculi che verranno realizzati saranno ceduti gratuitamente a Comune che li utilizzerà a beneficio di cittadini, per esempio, indigenti. Il project – conclude Graziano Calanna – è uno strumento vantaggioso per il Comune. Pubblicheremo presto i bandi e altre aziende potranno partecipare, migliorando le proposte a vantaggio del Comune e dei cittadini». Fonte “La Sicilia” del 23-08-2018