BRONTE: SARA’ L’ANAS A REALIZZARE LA STRADA FRA LA ZONA ARTIGIANALE E LA SS 284

Sarà l’Anas e non il Comune di Bronte a realizzare la bretella di collegamento fra la zona artigianale di contrada Santissimo Cristo di Bronte e la nuova Statale 284 per Adrano che il Cipe il 3 agosto scorso ha finanziato con 12 milioni e 300mila euro. Ce ne dà notizia il sindaco di Bronte, Pino Firrarello, che ha incontrato il direttore generale dell’Anas Sicilia, ing. Ugo Di Bernardo, non solo per ottenere il sì da parte dell’Ente nazionale delle strade a realizzare l’opera, ma anche a velocizzare l’iter burocratico per la realizzazione del secondo lotto dei lavori di ammodernamento della Strada Statale 284, che interessa il tratto prossimo alla periferia di Adrano. «L’incontro con Di Bernardo è stato più che proficuo – ci dice il sindaco di Bronte – era necessario ottenere un’accelerazione nella definizioni delle convenzioni fra l’Anas ed il Ministero della Coesione propedeutici all’espletamento della gara d’appalto. Tutto ormai è pronto – continua Firrarello – compreso la pubblicazione sulla gazzetta ufficiale del finanziamento. In verità anche il Ministero ha sollecitato l’assessorato regionale per le proprie competenze. Attendere di conseguenza non è più il caso. Non escludo quindi – conclude – che i tempi per l’inizio dei lavori anche del secondo tratto della Ss 284 non siano poi così lunghi». Ma come detto Firrarello ha ottenuto da Di Bernardo anche un altro importante sì: «Il Comune di Bronte – infatti continua il sindaco – non ha certamente le competenze dell’Anas nella realizzazione di strade così importanti. Di conseguenza ho chiesto all’Anas di preparare una convenzione dove il Comune cede loro il finanziamento e gli consente di realizzare progetto e strada. Dibernardo ha detto si, trattandosi di una strada che si innesta con la nuova strada statale 284. Sono convinto che questa è certamente un’ottima soluzione. Nei lavori di realizzazione del primo tratto della Ss 284 l’Anas ha mostrato grande professionalità e velocità che speriamo di trasferire anche nelle altre due opere stradali da realizzare». E a dimostrazione che Firrarello chiede velocità sta nel fatto che già martedì. L’Anas dovrebbe inviare la Comune la bozza di convenzione per il trasferimento dei finanziamento e delle competenze. La strada che dovrà essere realizzata è lunga 3 chilometri e collega la Ss 284 ben oltre l’uscita sud del paese con il viale Kennedy che, da poco tempo reso sicuro dalla Provincia di Catania, raggiungendo la statale 284 dall’altra parte dell’abitato. Il progettista ha previsto una strada larga 9 metri e mezzo con un sottopassaggio nell’intersezione con la ferrovia Circumetnea, muretti in pietra lavica per attutire l’impatto ambientale e sottopassaggi per la fauna.

FINANZIAMENTO GIA’ APPROVATO DAL CIPE PER IL SECONDO LOTTO

Il secondo lotto dei lavori di ammodernamento della Ss 284, prevede interventi dal chilometro 26 fino ad Adrano. Si realizzerà una strada alternativa al tracciato esistente grazie al finanziamento di 54 milioni di euro approvati dal Cipe. Come per il primo in fase di realizzazione, il progetto del secondo lotto prevede una strada ad unica carreggiata con 2 corsie di 3,75 metri ciascuna, caratterizzate da larghe banchine e piazzole di emergenza, In prossimità di Adrano, inoltre, sarà realizzato un cavalcavia sulla ferrovia Circumetnea.

L.S. Fonte “La Sicilia” del 08-04-2012