BRONTE: RETE SCOLASTICA CALANNA “GARANTE” DELL’AREA ETNEA

«Mi batterò per una più ricca offerta formativa nel territorio». Lo dichiara il sindaco di Bronte, Graziano Calanna, eletto componente della Conferenza provinciale per la predisposizione dei Piani di dimensionamento delle istituzioni scolastiche, da parte dei sindaci dell’Area metropolitana. «Essere eletto dai sindaci è una responsabilità maggiore, – afferma Calanna – e ringrazio i colleghi della provincia che mi hanno eletto all’unanimità e in particolare i sindaci di Maletto, Maniace e Randazzo che mi sono vicini. Il compito dell’Assemblea è quello di definire le proposte di dimensionamento e razionalizzazione delle scuole della Provincia. Un impegno che assumo con piacere a conferma dell’attenzione riservata da me e dalla mia Amministrazione nei confronti del mondo della scuola della mia cittadina e che adesso potrò estendere alle scuole della Provincia». Calanna conosce la distribuzione della rete scolastica del versante nord dell’Etna: «Continuerò a concordare idee e prese di posizione con i sindaci del territorio». E proprio alle scuole Calanna indica le priorità per l’utilizzo dei fondi di bilancio del Comune di Bronte. Il sindaco, infatti, ha inviato agli uffici del Comune una direttiva invitando i responsabili delle aree Solidarietà sociale e Ragioneria di attivare le procedure per il prelevamento di risorse dal fondo di riserva da destinare ai Servizi di trasporto in favore degli studenti pendolari. Non solo studenti però, nella direttiva prioritá anche per i servizi a favore dei diversamente abili. «Per noi un dovere. – ha commentato il sindaco –. Abbiamo sempre sostenuto che il livello di una società si misura anche attraverso la qualità dei servizi che si offrono a chi è in difficoltà». Fonte “La Sicilia” del 19-08-2018