BRONTE: PRODOTTI D’ECCELLENZA, MUSICA E PERCORSI DEL GUSTO L’EXPO DEL PISTACCHIO TORNA A RIEMPIRE LE STRADE

Il frizzante gioire dei bimbi alla 30ª edizione dell’Expo del pistacchio tutto sommato c’è stato, ma alunni e studenti sono rimasti in classe. Colpa della pioggia, che ieri mattina ha impedito ai ragazzi di uscire fuori. Ogni tanto un pallido sole ha fatto sperare, poi, intorno alle 10 del mattino la pioggia è diventata più insistente e allora il sindaco, Graziano Calanna e l’assessore Chetti Liuzzo sono stati costretti ad annullare l’animazione prevista nelle piazze. I ragazzi, però, si sono divertiti ugualmente perché il gelato al pistacchio che era stato loro promesso è arrivato in classe. «Doveva essere in piazza fra gli stand la festa, – ha affermato l’assessore alle Politiche scolastiche, Chetti Liuzzo – invece è rimasta all’interno degli istituti».

Oggi e domani però il meteo promette sole e allora l’Expo può ripartire con la tradizionale energia. Ieri sera grande successo per il concerto degli Shakalab che, dopo quello dei Kunsertu, confermano il gradimento del filone della musica made in Sicily. Oggi, fra gli altri, invece, è il turno del gruppo folcloristico “Kore di Enna”, della fisarmonica di Mommo, della danza del Centro “Koreos” e soprattutto del concerto dei “Siciliano sono” alle 21.30 in piazza Cimbali. «La musica e gli spettacoli –afferma Calanna – sono solo da corollario al grande protagonista di questa vetrina che è il verde pistacchio dop di Bronte. Ringrazio la città per la partecipazione a un evento che per il grande numero di visitatori che accoglie può registrare qualche disagio. Ringrazio anche gli standisti e soprattutto quanti espongono il nostro pistacchio. I veri protagonisti sono loro». Fonte “La Sicilia” del 05-10-2019