BRONTE, MALETTO E RANDAZZO: NEVE SUL VERSANTE NORD STRADE SENZA PROBLEMI

0

Come da previsione il versante nord dell’Etna ieri mattina si è svegliato ricoperto da una leggera patina di neve che a Randazzo e Bronte non ha superato i 2 centimetri. A Maletto, che è il Comune più alto sul livello del mare della cintura dell’Etna, ovviamente ha nevicato di più, ma il ghiaccio non ha provocato problemi alla circolazione stradale. La neve, infatti, è caduta copiosa solo intorno alle 4 del mattino, ma già la sera precedente l’Anas aveva provveduto a gettare lungo la strada statale 284 Randazzo – Bronte sale a sufficienza per impedire che si trasformasse in ghiaccio nonostante le temperature durante la notte fossero intorno allo zero termico. Già dopo la mezzanotte di ieri, infatti, più volte gli spargisale sono entrati in azione e cosi ieri mattina il transito dei tanti pendolari che raggiungono l’area metropolitana è stato regolare. Nessun disagio neanche all’interno dell’abitato di Bronte, preso quotidianamente d’assalto da chi deve andare a scuola o raggiungere il posto di lavoro. L’ufficio comunale di Protezione civile, coordinato direttamente dall’assessore Melo Salvia e dall’ingegnere Salvatore Caudullo, ha provveduto in tempo a spargere sale sulla salita che conduce all’ospedale e nei punti dove l’esperienza insegna che la viabilità è più difficile. Insomma la macchina della Protezione civile sembra aver funzionato a dovere un po’ ovunque, grazie anche alle previsioni dei meteorologici che hanno messo tutti in guardia per tempo e con grande precisione. I rischi adesso però non sono terminati. Le ampie schiarite di ieri sono state solo il preludio per le gelate della notte. Non è escluso quindi il rischio che, questa mattina e quelle a venire, le strade si trasformino in vere e proprie lastre di ghiaccio, favorite da una serie di gelate che sembra debbano caratterizzare le prossime notti. Una previsione confermata dal meteorologo di Meteo Sicilia, Andrea Bonina: “Il tempo sarà instabile con qualche debole precipitazione questo pomeriggio. Il livello della neve non dovrebbe scendere sotto gli 800 metri e comunque la situazione generale, anche se variabile, dovrebbe migliorare. Le temperature saranno in leggero aumento, ma attenti alle gelate notturne nelle zone più alte e sulla statale 284, dove le temperature potrebbero anche raggiungere un grado sotto lo zero”.

Fonte “La Sicilia” del 08-02-2012