BRONTE: IL SINDACO ABBRACCIA GLI ALUNNI DELLA MEDIA «RISPETTATE L’AMBIENTE»

Festoso inizio di anno scolastico alla Media “Luigi Castiglione” di Bronte. In un’Aula Magna gremita di alunni e genitori, infatti, è stato inaugurato il nuovo anno scolastico. Ospiti della dirigente scolastica, prof.ssa Maria Magaraci, alla cerimonia ha partecipato il sindaco Calanna. Presente anche l’assessore Liuzzo che alla “Castiglione” è direttore dei Servizi generali e amministrativi. Come ogni anno è stata l’occasione per presentare alcune delle attività che si svolgeranno durante l’anno ed alcuni progetti che il Comune ed il mondo della scuola stanno perfezionando. «Quando inizia un anno scolastico – ha affermato il primo cittadino – con fierezza mi sento di dire a tutti i genitori brontesi di stare tranquilli perché lasciano i propri figli in una istituzione che funziona. Con orgoglio, infatti, posso dire che le scuole di ogni ordine e grado a Bronte funzionano, grazie all’organizzazione di presidi e dirigenti scolastici e grazie alla professionalità dei docenti. Ai ragazzi dico sempre di studiare, perché è attraverso il sapere e la cultura che si diventa cittadini liberi e consapevoli». L’incontro è stato per il sindaco anche l’occasione per ricordare alcune iniziative che il Comune condivide con il mondo della scuola: «Proprio qualche giorno fa – ha continuato Calanna – ho chiesto ai dirigenti di arricchire i rispettivi piani dell’offerta formativa con apposite lezioni sul rispetto dell’ambiente. E quando si parla di ambiente, il primo comandamento cui dobbiamo obbedire è fare bene la raccolta differenziata. Imparate a farla, fate propri i motivi che obbligano tutti a differenziare i rifiuti e poi fate opera di convincimento anche nei confronti dei vostri genitori». Non solo educazione ambientale però: «Quest’anno – ha aggiunto l’assessore Liuzzo – permetteremo ai ragazzi di cimentarsi nel gioco della democrazia. Eleggeremo il baby sindaco ed il baby Consiglio comunale. Sarà bello vedere i ragazzi scommettersi nella redazione dei programmi e poi proporsi ai piccoli elettori». Fonte “La Sicilia” del 12-09-2018

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.