BRONTE: IL PROF. STELLA: «SOLE CON CAUTELA PER PREVENIRE IL MELANOMA»

Più chiaro di così il prof. Marcello Stella non poteva essere: «La causa del melanoma è l’eccessiva esposizione al sole senza la giusta protezione nelle ore in cui i raggi ultravioletti sono più alti». Questo in estrema sintesi il contenuto della lezione che ha effettuato agli studenti dell’istituto Benedetto Radice di Bronte. L’incontro fa parte di un protocollo d’intesa fra Asp 3 di Catania, Rotary ed il Comune di Bronte insieme per promuovere la prevenzione alla Salute dando vita a una campagna di prevenzione contro il melanoma. Presenti, ospiti della prof. Sabrina Anello, gli assessori Chetti Liuzzo ed Ernesto Di Francesco. «Chi si ammala di melanoma è causa del proprio male – ha affermato Stella – perché è stato troppo tempo al sole senza protezione. Stare al sole procura tantissimi benefici, ma senza protezione dalle 10 alle 16 può essere pericoloso. Il sole provoca l’invecchia – mento della pelle e purtroppo anche il melanoma. Il rischio che i nostri nei si trasformino da benigni a maligni aumenta proporzionalmente all’esposizione ai raggi ultravioletti. Fortunatamente a trasformazione non è immediata e possiamo individuare i segni dei nostri nei. Se sono asimmetrici, il bordo non è ben delineato, il colore non è uniforme, la dimensione supera i 6 millimetri e cambia nel tempo, è bene consultare un medico». Oggi il prof. Stella effettuerà uno screening gratuito agli studenti ed al personale scolastico. L’8 giugno, invece, in Municipio alla cittadinanza. Fonte “La Sicilia” del 11-05-2019