BRONTE: IL MASSO LAVICO FA’ MENO PAURA

Il grosso spuntone lavico che domina la strada di collegamento fra via Matteo Selvaggio e via Carlo Alberto Dalla Chiesa, a Bronte, non fa più paura. A seguito della opportuna segnalazione di un cittadino al nostro giornale, l’Ufficio tecnico del Comune di Bronte, coordinato dall’ingegnere Salvatore Caudullo, martedì pomeriggio ha provveduto a eliminare le parti pericolanti del masso, annunciando per la giornata di oggi il completamento dei lavori. Il nostro lettore, constatando che quella strada veniva percorsa ogni giorno da tantissimi studenti e visto che a qualche metro dallo spuntone si trova la pensilina della fermata dell’autobus, ha telefonato alla nostra redazione che ha girato la segnalazione all’Ufficio stampa del Comune di Bronte, che a sua volta ha avvertito l’Ufficio di Protezione civile. Così il geometra Angelo Spitaleri ha effettuato un sopralluogo e, rendendosi conto ce vi erano concrete possibilità che la roccia si sbriciolasse, ha chiesto l’intervento di una squadra di operai del Comune. La roccia lavica, infatti, negli anni era stata rosicchiata dalle radici di una pianta infestante.  Gli operai hanno eliminato tutte le parti dello spuntone lavico in procinto di crollo e reso il transito nuovamente sicuro. Il lavoro però non è terminato qui. Oggi la squadra dell’Ufficio tecnico tornerà nel quartiere Borgonuovo per completare il lavoro di messa in sicurezza nell’attesa che l’intera area venga riqualificata da una serie di lavori che il Comune di Bronte ha già progettato.

Fonte “La Sicilia” del 26-04-2012