BRONTE : ESERCITAZIONE DI PROTEZIONE CIVILE, ALLA RICERCA DI PERSONE DISPERSE

Il territorio di Bronte del versante nebroideo nel week and sarà teatro di “Nebrodi 2011”, una imponente esercitazione di Protezione civile organizzata dal Club alpino italiano, dal Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico e dal Soccorso alpino e speleologico siciliano, con il patrocinio del Comune di Bronte e della Provincia di Catania. Si comincia domani (10 giungo 2011) pomeriggio alle ore 16, con la presentazione alle autorità ed alla stampa dell’esercitazione nella sala conferenze del palazzo Virzi, sede del “Centro visite del parco dei Nebrodi”. A presiedere la presentazione sarà il presidente del servizio regionale del “Cnsas” Giorgio Bisagna, assieme ad altre autorità fra cui il presidente della Provincia, Giuseppe Castiglione, il sindaco di Bronte, Pino Firrarello, ed il commissario del Parco dei Nebrodi, Antonino Ferro. L’esercitazione, infatti, è stata organizzata in collaborazione anche con il Parco dei Nebrodi, l’Azienda foreste demaniali di Catania, il Servizio soccorso montano del Corpo forestale ed il soccorso alpino della Guardia di Finanza. Il programma prevede una 2 giorni di analisi ed organizzazione delle forze in campo, mentre domenica l’esercitazione entrerà nel vivo, simulando la ricerca di dispersi nelle campagne più aspre dei Nebrodi. “Il flusso di fruitori del territorio del Parco dei Nebrodi – afferma il presidente Bisagna – è in continua ascesa e ciò comporta l’obbligo, non solo morale per chi si occupa di soccorso, di un’organizzazione che sia strutturalmente pronta agli interventi di ricerca e soccorso di dispersi”. Apprezzamenti per l’esercitazione sono giunti dal sindaco di Bronte Pino Firrarello e dal presidente della Provincia, Giuseppe Castiglione. “Il territorio nebroideo di Bronte – hanno affermato – essendo fra i più belli è sempre di più frequentato dai escursionisti che si aggiungono agli allevatori ed a chi vive i boschi. E bene quindi essere preparati”.

L’Addetto stampa Gaetano Guidotto