BRONTE: DOMANI PACIFICA INVASIONE DEI GRUPPI SCOUT “ETNA ALTO SIMETO”

Domani mattina Bronte sarà pacificamente invasa da centinaia di scout. I volenterosi e dinamici piccoli seguaci di Baden Powell, infatti, daranno inizio nella città del pistacchio alla “Settimana internazionale dello scoutismo” che celebrerà il “World Thinking Day”, cioè la “Giornata del Pensiero”. Per una domenica, quindi, Bronte diventerà la capitale dello scoutismo. E’ prevista infatti, la partecipazione di tutti i gruppi scout della zona “Etna Alto Simeto”, presenti nei Comuni di Misterbianco, Motta Sant’Anastasia, San Pietro Clarenza, Belpasso, Paternò, Santa Maria di Licodia, Biancavilla, Adrano e, naturalmente, Bronte. La giornata ha pure uno slogan, ovvero “Passi che fanno rumore”, e anche dei temi da trattare. Si parlerà, infatti, di legalità, intesa come cura e rispetto del bene comune e si conoscerà meglio la figura di Don Peppe Diana.

Ad accogliere gli scout sarà il sindaco di Bronte, avv. Graziano Calanna: «Bronte – afferma – è un fiero sostenitore del messaggio di Baden Powell. Non a caso il gruppo di Bronte è particolarmente attivo e partecipato. Anche per questo è un onore ospitare gli scout della zona per dare inizio alla settimana dello scoutismo». L’appuntamento quindi è alle 9 del mattino all’interno del Parco urbano dietro la scuola media Castiglione, dove, dopo l’alzabandiera, si svolgeranno le attività e alle 14 la messa all’aperto. Fonte “La Sicilia” del 15-02-2020