BRONTE CIMITERO: PROJECT FINANCE DI 3 MILIONI E MEZZO DI EURO

Via libera dal consiglio comunale di Bronte a 3.500.000 euro di project financing di tre imprese locali, per la gestione e l’illuminazione del cimitero e per la costruzione di 26 ossari e 992 loculi, opere e servizi per le cui concessioni il Comune procederà con gare pubbliche. Il 12 gennaio 2017, a seguito di tre note Asl del 2015, un’ordinanza del sindaco Graziano Calanna abrogava l’antica pratica della doppia sepoltura, che consentiva l’uso di vecchi loculi di cappelle private e Confraternite.

Il 24 gennaio 2017, al Comune perveniva il progetto per nuove sepolture e opere accessorie (muri e strade), da 2.185.000 euro in 10 anni, in cambio dei ricavi della vendita degli ossari, a 900 euro l’uno, e di 962 loculi (30 dei 992 vanno al Comune) a 3 mila euro ciascuno, per cui a 800 euro in più rispetto a quelli delle Confraternite. Il 6 aprile 2017 arrivava il progetto d’illuminazione votiva da 458.139,02 euro, da realizzare in 15 anni e gestire a fronte dell’incasso dai cittadini di 17 euro annui a utenza. Il 13 aprile 2017, infine, giungeva il progetto di gestione informatizzata e custodia cimiteriali, videosorveglianza, nuovi servizi igienici e camere mortuarie, da 908.257,41 euro in 15 anni, a carico del comune.

I tre progetti privati il consiglio li ha approvati in una seduta urgente sotto ferragosto, le precedenti aree richieste dalle Confraternite, invece, devono essere definite. Sul punto il vice sindaco Gaetano Messina dichiara: «Il prezzo dei loculi, previsto dal project, in sede di gara potrebbe essere ribassato. Per le Confraternite sono preservate delle aree, come da piano cimiteriale di recente adozione». Luigi Putrino Fonte “Giornale di Sicilia” del 31-09-2018