BRONTE ATO AMBIENTE, RIUNIONE COI SINDACI; ADRANO FESTA DEI LIONS

Agenda di fine anno fitta per la società Ato Rifiuti Joniambiente. Il presidente dott. Mario Zappia, infatti, dopo aver incontrato gli amministratori dei 14 Comuni, che vanno da Bronte fino a Riposto, ha promosso una serie di incontri fra l’ufficio tecnico della società Ato e quelli dei Comuni. L’obiettivo è raccogliere ogni minima richiesta e segnalazione da inserire nel nuovo capitolato d’appalto per la raccolta dei rifiuti nell’intero territorio: «La riunione con i sindaci dell’ambito – afferma Zappia – è servita per arricchire il nuovo capitolato di tutti quei servizi necessari per dare agli utenti il servizio migliore possibile. Insieme però abbiamo deciso di scendere maggiormente nei particolari e nelle esigenze di ogni singola comunità che ha caratteristiche proprie e spesso uniche e che noi volgiamo assecondare per fornire un servizi di raccolta dei rifiuti e pulizia dei comuni sempre migliori». Per Zappia è importante che nel nuovo capitolato siano previsti ulteriori controlli fatti anche in sinergia con i Comuni e con gli utenti: «La verifica del servizio reso è indispensabile, – conclude il presidente Zappia – e noi vogliamo ottenere sempre maggiori riscontri coinvolgendo Comuni e cittadini». Già da domani gli uffici tecnici cominceranno a confrontarsi per avere prima della fine dell’anno la mappa completa dei servizi da aggiungere nel capitolato. Bisognerà verificare le esigenze del territorio stabilendo orari, turni e modalità di spezzamento di ogni singola comunità. «Questo lavoro dovrà essere veloce – ha concluso Zappia – il mese prossimo il nuovo bando dovrà andare in gara».

ADRANO FESTA DEI LIONS

Tradizionale festa di fine anno per lo scambio degli auguri natalizi del Lions club Adrano- Bronte- Biancavilla, durante la quale sono stati ammessi quattro nuovi soci. Nel corso della serata il presidente del Lions club, Emanuele Scarvaglieri, ha invitato don Giuseppe Calambrogio a presentare l’opera letteraria di Joseph Ratzinger «Gesù di Nazaret» che ha dato cosi all’incontro una forte connotazione culturale e religiosa. Il sacerdote ha preso spunto dal libro del Papa per sviluppare un’ampia panoramica del pensiero di quanti, a partire dal 1600, hanno espresso dubbi sull’esistenza del Nazareno. Quindi ha affrontato il problema della storicità e divinità di Gesù. A conclusione della serata, il Lions club ha consegnato a don Nicola Petralia, parroco della chiesa di S. Paolo, un contributo economico destinato alla costruzione della nuova chiesa. Sa. Si.