BRONTE: ABBATTUTO IL RUDERE DA VIA UMBERTO SI POTRA’ RAGGIUNGERE IL PARCO

Primo passo per consentire l’accesso dalla centralissima via Umberto al Parco di via Cavalieri di Vittorio Veneto. La ditta che si è aggiudicata i lavori ha abbattuto il vecchio e fatiscente rudere posto all’incrocio fra via Umberto e via Milano per dare spazio alla piazzetta che farà da invito al nuovo ingresso del Parco. «Finalmente questo momento è arrivato – ha affermato il sindaco Graziano Calanna, presente nel momento in cui è stato abbattuto il rudere insieme con il capo dell’Ufficio tecnico, ing. Salvatore Caudullo, e i tecnici del Comune – non vedevamo l’ora di iniziare questi lavori per consentire un più agevole accesso al Parco, dove ormai i brontesi sanno che presto verrà istallato uno dei più grandi parchi giochi dell’Etna». Il Parco di via Cavalieri di Vittorio Veneto, infatti, altro non è che una enorme area verde sita a monte dell’abitato non accessibile dal centro.

«Per Bronte è sempre stato un grande peccato – spiega il sindaco – una lacuna che noi abbiamo ereditato e che stiamo riuscendo a colmare. E ci siamo riusciti approfittando del fatto che all’Ufficio tecnico hanno effettuato tirocinio formativo gli architetti Liliana Puglisi, Orazio Scalia, Valentina Prisco e Gisella Incognito. E’ loro il progetto». E i brontesi già immaginano la possibilità di fare jogging nel Parco lontano dallo smog delle auto, con le famiglie che avranno anche un luogo tranquillo dove far giocare i bambini. «Tranquillo e sicuro – aggiunge Graziano Calanna – perché l’area sarà videosorvegliata». Fonte “La Sicilia” del 01-06-2019