BRONTE: A LUGLIO IL FESTIVAL EURO MEDITERRANEO

Il sindaco di Bronte, sen. Pino Firrarello lo scorso anno lo aveva già annunciato. “Il palinsesto delle manifestazioni brontesi – aveva detto –sarà legato al calendario di Taormina arte”. E’ così è stato, anzi di più. Il Festival Euro Mediterraneo, ovvero la prestigiosa rassegna di musica, opera, danza e teatro, fondata nel 2001 dal regista italiano Enrico Castiglione, di chiare origini brontesi, con la partecipazione dei più celebri ed amati artisti dei nostri giorni, subito dopo l’inaugurazione a Roma avvenuta il 30 giugno scorso, si sposta in Sicilia e, prima di approdare al teatro antico di Taormina, si ferma nell’elegante e sobria cornice delCastello Nelson di Bronte, per offrire a residenti e turisti cinque grandi serate di spettacolo e musica. Si comincia proprio domani sera (3 luglio) alle ore 20 e 30 con il Concerto dell’Orchestra interamente dedicato alla musica di Antonio Vivaldi, con l’esecuzione integrale de “Le Quattro Stagioni” affidate al violino di Massimo Barrale, uno dei migliori violinisti della generazione successiva a quella di Salvatore Accardo ed Uto Ughi. L’appuntamento con la musica si rinnoverà il 10 Luglio, sempre alle ore 20.30, con il concerto intitolato Music Dreams, dedicato dall’OmniArt Ensemble alle più celebri colonne sonore del cinema internazionale più classico, spaziando da Nino Rota fino al grandissimo Ennio Morricone. Un mix di temi e brani celebri volti alla valorizzazione dell’aspetto più sinfonico della musica scritta per il grande schermo. Ma nessuno dei concerti in programma può essere perso se pensate che il 13 si esibirà Astor Piazzolla e Mauro Barreras con “Tango sensual”, il 20 la Compagnia Espagnola de Baile Flamenco e Maria Dolores Herrera con “Sangre Flamenco” e per finire il 27 luglio in omaggio a Giacomo Puccini la “Tosca divina” con il tenore Massimiliano Chiarolla. “Tutti sanno – ci dice il sindaco di Bronte, sen. Pino Firrarello – che la nostra azione amministrativa ha puntato ad una crescita di Bronte e dell’intera zona. In quest’ottica abbiamo individuato il Castello come sede ideale di richiamo turistico e culturale. L’opportunità – continua – che ci è stata offerta dal Festival Euro Mediterraneo e dal dott. Castiglione, che è direttore artistico delle manifestazioni vaticane, ci ha permesso di allestire a Bronte un programma di musica classica di assoluto valore internazionale e di grande attrazione per i turisti, che invitiamo a venirci a trovare per godere anche delle nostre meraviglie naturalistiche e storiche”.

L’Ufficio Stampa