AUTO E MOTO AD ALTA VELOCITA’ A BRONTE, IN ARRIVO AUTOVELOX SULLA STATALE 284 – IL VIDEO

Sul versante ovest dell’Etna, precisamente nel rettilineo di contrada Difesa a Bronte, centauri e automobilisti continuano a correre indisturbati, nonostante i gravissimi incidenti che da anni vi si registrano, come nel tratto a seguire in territorio di Maletto, della medesima Ss 284. Sollecitati più volte dal Prefetto di Catania, Claudio Sammartino, i due comuni sarebbero finalmente pronti a intervenire con l’installazione degli autovelox. Oggi, l’ennesima segnalazione dagli abitanti della zona, sempre più timorosi di rimanere travolti mentre in auto s’immettono sulla statale (di competenza dell’Anas) o sol perché si trovano nelle adiacenze di essa. Lungo questa strada ci sono abitazioni, intersezioni, strutture ricettive e commerciali e il limite di velocità è fra 50 e 60 km/h.

Come ogni domenica, inoltre, anche stamattina s’è svolto l’arcinoto e pericoloso “motoslalom” di centauri che, noncuranti degli incidenti mortali verificatisi in questa parte dell’Occidentale etnea, come saette percorrono il chilometro più bello fra i versanti dell’Etna per superare il “traguardo”, sul confine dei comuni di Bronte e Maletto (sopra la galleria della Fce), e proseguire verso Randazzo. I sindaci dei comuni attraversati dalla Ss 284, a novembre 2019 e a febbraio 2020, si erano impegnati col Prefetto a installare gli autovelox; sempre il Prefetto, 4 mesi fa, ha sollecitato in tal senso i sindaci (fra cui quelli di Bronte e Maletto) e il coordinatore dell’Anas (come riportato qui il 27 giugno scorso), ma del servizio di rilevazione della velocità, da parte dei comuni, ancora nemmeno l’ombra. Luigi Putrino Fonte gds

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTO L’ARTICOLO