ANCHE RANDAZZO HA LA SUA “BOUTIQUE SOLIDALE”

Anche Randazzo ha la sua “Boutique solidale”. In tempi difficili dettati dall’emergenza Covid, l’associazione di promozione sociale “San Basilio”di Randazzo ha istituito il “centro della generosità”. Chiunque avesse di bisogno, nel più assoluto riservo e anonimato, può ritirare gratuitamente, infatti, indumenti e calzature per adulti, bambini e neonati, donati dai cittadini. Per farlo basta recarsi nella sede dell’associazione in piazza Don Giudazio, dove si trova il Collegio Salesiano San Basilio, prima casa salesiana della Sicilia, dalle 15.30 alle 19. «L’idea è nata con il Covid, ma la boutique solidale a Randazzo rimarrà per sempre – dice il presidente della San Basilio, Nunzio Batturi – queste sono le intenzioni dell’associazione che si ispira ai principi di Don Bosco. I salesiani, infatti, hanno sempre mostrato grande generosità e solidarietà». E Randazzo si è mostrata subito generosa, con tantissime donazioni.

«Vero – continua Batturi – abbiamo già raccolto circa 600 capi. Poi, grazie alla collaborazione dell’Amministrazione, attraverso i Servizi sociali, stiamo riuscendo a identificare le famiglie che realmente hanno bisogno». Tante le donazioni, altrettanti capi ritirati dalle famiglie indigenti: «Per fare un esempio – conclude Batturi – ogni 100 capi che riceviamo, per adesso ne abbiamo distribuito non meno di 80. Da sottolineare che riceviamo e doniamo anche cibo». E chiunque volesse donare o ritirare gli indumenti e le calzature può contattare telefonicamente i volontari al seguente numero dell’associazione 3663024796. Intanto i ragazzi dell’Aps San Basilio hanno ricevuto la visita e i complimenti del sindaco Francesco Sgroi. GAETANO GUIDOTTO Fonte “La Sicilia” del 15-05-2020