BRONTE: IN CENERE TRE ETTARI DI SOTTOBOSCO UN ROGO FERISCE IL PARCO DELL’ETNA

Incendio bronte

Primo incendio di bosco serio, ieri mattina in contrada Ceraolo, a due passi da Piano dei Grilli. Poco prima delle 8, una chiamata è arrivata alla sala operativa del 115, per segnalare l’incendio, sul posto è stata inviata una squadra dei vigili del fuoco di Maletto, che giunta sul posto trovava un incendio di macchia mediterranea e sottobosco molto avanzato. La zona, impervia e inaccessibile ai mezzi antincendio, ha reso difficoltose le operazioni di spegnimento, durate circa 4 ore. I vigili del fuoco, hanno dovuto inoltrarsi tra il sottobosco, in parte secco, per dei tagli avvenuti in seguito a dei lavori di pulitura di alcune piante. Alla fine dell’intervento, circa 3 ettari di sottobosco sono andati in fumo, in parte composta da lecci, ginestra dell’Etna e rovi in una zona in pieno Parco dell’Etna, e a due passi dal demanio forestale.

Purtroppo, quest’anno ci sono gravi ritardi nei lavori di manutenzione e di pulitura delle aree boscate, a causa dei blocchi avvenuti per il covid 19. Gli operai forestali, infatti, che solitamente in questo periodo sono impegnati nei lavori di pulitura, al momento non sono ancora avviati al lavoro. Si preannuncia un’estate “calda”. R. P Fonte “La Sicilia” del 15-05-2020