A BRONTE IL WORKSHOP DI “TELEFONO ROSA” E DELLA “SAPIENZA” SU VIOLENZA E MINORI

“L’impatto della violenza assistita sui minori” è il titolo del workshop che, questo pomeriggio alle ore 16, nell’incantevole scenario offerto dalla “Fucina di Vulcano”, presenteranno l’associazione nazionale volontarie del Telefono Rosa e il Dipartimento di Neuroscienze umane dell’Università della Sapienza di Roma. Inseriti all’interno del progetto “Moduli Rosa”, i lavori saranno introdotti da Maria Gabriella Carnieri Moscatelli, presidente nazionale del Telefono Rosa. A relazionare, invece, saranno Antonella Caltabiano, presidente Telefono Rosa di Bronte, Antonella Faieta, che del Telefono Rosa è vice presidente insieme con Simona Bernardini, psicologa e capoprogetto. A rappresentare il Dipartimento di Neuroscienze Umane Università Sapienza di Roma invece sarà Raffaella Isaia, psicologa e l’avvocato Samantha Lazzaro. Tutti i relatori ovviamente fanno parte dell’associazione Telefono Rosa di Bronte, che opera sul territorio da 10 anni e da subito è entrato a far parte della rete nazionale antiviolenza. I workshop sono giornate formative che non solo illustrano i risultati della ricerca effettuata sull’argomento, ma approfondiscono anche le tematiche affrontate online per permettere all’Università di realizzare le Linee guida, adottabili in futuro come esempio di buone prassi nel lavoro con i minori vittime di violenza assistita o orfani di crimini domestici.

Il progetto “Moduli Rosa”, finanziato dal Dipartimento delle politiche per la Famiglia, infatti, è nato con l’obiettivo di fornire una piattaforma di formazione specialistica per tutte le professionalità che, a vario titolo, entrano in contatto con i minori vittime di violenza assistita o con i minori orfani di crimini domestici. Nel corso delle attività, è stata prevista ance la realizzazione di linee guida a cura del Dipartimento, che ha individuato i fattori di rischio e i fattori di protezione, valutando anche esiti psicopatologici sui minori. Tutti i dati raccolti, alla fine del progetto, saranno diffusi attraverso una pubblicazione e saranno visionabili anche on line sul sito https://www.telefonorosaformazione.it/corsi/moduli-rosa. Fonte “La Sicilia” del 29-04-2022