«UN SERPENTE NEL BOX AUTO? SIGNORA, RICHIAMI LUNEDI’»

Ritrovarsi un serpente in casa, con tre bambini dentro, non è una bella sorpresa, anche se il rettile potrebbe essere innocuo. E’ quanto accaduto ieri, ad una signora residente in via Alfano a Paternò. Nella tarda mattinata, mentre sbrigava le faccende di casa, ha visto un serpente, probabilmente un biacco, attraversare il cortile di casa e finire nel box auto, dopo che il cane della proprietaria aveva messo in fuga il rettile. La signora, che si trovava nel cortile insieme a due bambine, ha subito chiamato al comando dei vigili urbani per chiedere aiuto. Purtroppo, si è vista rispondere che di sabato, la ditta che si occupa di derattizzazione non è disponibile, e le è stato consigliato di chiudersi in casa e richiamare lunedì. La signora, sempre con la paura che il rettile potesse fare del male ai suoi figli, ha chiesto l’intervento dei vigili del fuoco, che hanno subito inviato sul posto una squadra del Distaccamento di Paternò. I pompieri, con grande calma, hanno catturato il rettile, per poi liberarlo in aperta campagna, tranquillizzando la signora e i suoi figli.

Sempre i vigili del fuoco di Paternò, insieme ad una autobotte di supporto inviata dal Comando di Catania, durante la notte tra venerdì e sabato, sono intervenuti a Ragalna in via Rocca, per l’incendio di un locale adibito alla vendita di mobili, L’incendio, scoppiato poco dopo le due di notte, ha distrutto lo stabile provocando ingenti danni e il crollo del tetto, e ha tenuto impegnati gli uomini diverse ore per spegnimento e messa in sicurezza della zona. Non si conoscono le cause dell’incendio, anche se sembra sia dovuto ad un corto circuito. LUIGI SAITTA Fonte “La Sicilia” del 07-06-2020