SS. 284: NEVE E GHIACCIO, CHE “BRIVIDI”

Basta una piccola nevicata, peraltro ampiamente prevista dalla previsioni meteorologiche e cominciano subito i guai sulla Ss 284. Infatti seri problemi di circolazione si sono verificati giovedì sera, sia nel tratto Bronte-Adrano che nel tratto Bronte-Randazzo. Il forte freddo, infatti, ha subito congelato la poca neve caduta, rendendo il fondo stradale ghiacciato e impercorribile. Alcun camion sono rimasti bloccati nelle salite di Passo Zingaro, rendendo il transito difficile, con molti automobilisti che hanno richiesto l’intervento delle forze dell’ordine e dei vigili del fuoco per sbloccare la situazione. Anche tra Bronte e Randazzo, passando per Maletto, identica situazione e con la temperatura scesa abbondantemente sotto lo zero. Poi, per fortuna, l’improvviso cambiamento delle condizioni climatiche, con la neve che ha smesso di cadere e il passaggio di varie vetture e mezzi pesanti dei pendolari che rientravano dal lavoro hanno reso la strada percorribile, seppur a moderata velocità e con gomme da neve. Anche durante le ore mattutine di ieri, identico problema, con addirittura una Fiat Panda, che nelle discese da Maletto a Bronte, è finita contro un guardrail, anche se non si sa se l’incidente è stato causato dal ghiaccio o da problemi della vettura. La strada era percorribile con molta prudenza e in vari tratti il fondo stradale era ghiacciato.

SPARGISALE A MALETTO

Pochi problemi a Maletto, dove la neve è caduta in maniera maggiore rispetto agli altri comuni, ma il piccolo spargisale in dotazione al Comune ha iniziato a girare di sera, per poi proseguire nelle ore di primo mattino, rendendo agevole la circolazione. In alcune scuole di Bronte, a causa del ghiaccio, le lezioni sono iniziate con un’ora di ritardo, in modo da permettere gli spostamenti con maggiore sicurezza. LUIGI SAITTA Fonte “La Sicilia” del 26-01-2019