«SS 284, ENTRO L’ESTATE LAVORI NEL PIANO STRADALE TRA IL KM 30 E IL KM 44»

Si apre una nuova stagione per i lavori Anas in Sicilia, che vede in programma diversi investimenti che riguardano la viabilità in varie zone dell’isola. A partire dalla Ss 284, che finalmente è stata presa in considerazione sia dalla stessa Anas, sia dall’assessorato regionale alle Infrastrutture, guidato da Marco Falcone. Proprio dagli ultimi interventi eseguiti in questa arteria, specie tra Maletto e Bronte, abbiamo preso spunto per sentire l’ingegnere Valerio Mele, Coordinatore Territoriale Anas per la Sicilia. Direttore Mele, sono stati eseguiti interventi, di recente, lungo la strada statale 284 “Occidentale Etnea”? «Anas ha avviato, per la prima volta nella sua storia, un piano quinquennale, che abbraccia gli anni dal 2017- 2021. Per la Sicilia, tale piano prevede investimenti per quasi 3 miliardi di euro, ripartiti tra manutenzione e nuove opere. Nell’ambito della manutenzione programmata, è in corso il piano #bastabuche che, per la sola Sicilia, prevede un investimento complessivo pari a 110 milioni di euro. Ed è proprio nell’ambito del bastabuche che si sta intervenendo, così come sul resto della rete di competenza, anche sulla strada statale 284 “Occidentale Etnea”. L’anno scorso, a giugno, è stato ultimato il ripristino di circa 5 km di pavimentazione, tra il km 0 e il km 9 della statale, mentre a dicembre è stato ultimato il ripristino su ulteriori tre km, nel tratto compreso tra il km 37,700 e il km 41,550. Proprio nei giorni scorsi è stato ultimato un intervento al km 9,500, per il ripristino della pavimentazione in seguito ai lavori ad una condotta idraulica sottostante il piano viabile». Sono previsti ulteriori lavori, in futuro? «Entro l’estate, prevediamo di avviare interventi di manutenzione straordinaria di ripristino del piano viabile per circa 400 mila euro e stanno per essere avviate inoltre le procedure di gara per un investimento complessivo pari a oltre un milione di euro. Questi due interventi riguarderanno tratti saltuari compresi tra il km 30 e il km 44. Nel Contratto di Programma 2018, infine, sono inseriti ulteriori due interventi di pavimentazione, per 2 milioni e trecento mila euro complessivi, che riguarderanno tratti saltuari compresi tra il km 0 e il km 30». Come dichiarato dallo stesso ingegnere, una serie di lavori e investimenti che dovrebbero migliorare la viabilità della Ss 284. Che tra l’altro, aspetta ancora il completamento di circa 4 chilometri, tra Bronte e Adrano, già finanziati ma in attesa del completamento dell’iter burocratico per l’avvio dei lavori. Questo è il tratto peggiore rimasto in uso, con carreggiata stretta e alcune curve pericolose, spesso causa di incidenti. È proprio in questi giorni, dopo l’ennesimo incidente, molte associazioni e cittadini hanno chiesto il raddoppio della 284; diversi i punti di raccolta firme in vari Comuni. Un progetto ambizioso, sicuramente necessario per una strada percorsa giornalmente da migliaia di automobilisti. Tra l’altro, quasi tutte le merci che arrivano verso i paesi, vengono trasportate su gomma, con un grande utilizzo di autocarri e tir. LUIGI SAITTA Fonte “La Sicilia” del 31-05-2018

VALERIO MELE L’ingegnere Valerio Mele, 45 anni, laureato in Ingegneria Civile nel 1997 con 110 e lode, è da diversi anni in Anas. Prima di arrivare in Sicilia, ha lavorato nel Lazio, in Abruzzo, Friuli Venezia Giulia e Sardegna. Da gennaio è il Coordinatore Territoriale della Sicilia, uno degli 8 coordinamenti in cui è divisa l’Italia. Con lui collaborano i tre capi compartimento che sono gli ingegneri Nicola Montesano (Palermo), Barbara Di Franco (Catania) e Nicola Russo (Autostrade).