SS 120: PRIMO MATTONE PER AMMODERNARLA

Sottoscritta la convenzione fra l’ing. Ugo Dibennardo, direttore regionale dell’Anas e il sindaco del Comune di Randazzo, Ernesto Del Campo, per la redazione del progetto preliminare e lo studio di prefattibilità ambientale relativi all’ammodernamento della Ss 120, nel tratto Fiumefreddo-Randazzo. Alla cerimonia, svoltasi nella sala consiliare “Falcone e Borsellino” del Comune etneo, hanno partecipato le forze dell’ordine, i sindaci dei Comuni di Bronte, Castiglione di Sicilia, Piedimonte Etneo e alcuni amministratori di Cesarò e San Teodoro. «Questo territorio – ha affermato preliminarmente Del Campo – ha bisogno di adeguate infrastrutture che rendano più veloci i collegamenti con la costa ionica». Dello stesso avviso il sindaco di Bronte, Pino Firrarello, che nel 2003 fece arrivare il finanziamento che ha permesso al Comune di Randazzo di realizzare lo studio di fattibilità della nuova strada per 2/3 in alternativa al tracciato esistente. «Purtroppo – ci dice – buona parte delle risorse sono andate perdute. Adesso però siamo alla svolta e sono pronto a sostenere il progetto». La convenzione prevede, tra l’altro, che Randazzo renda disponibile all’Anas i resti del finanziamento fatti ottenere da Firrarello, ovvero 550 mila euro, per la redazione del progetto preliminare e dello studio di prefattibilità ambientale che l’Anas si impegna a redigere. «Oggi – ha concluso l’ing. Dibennardo – siamo stati testimoni di un processo virtuoso di sinergie fra istituzioni. Mi auguro che continui e che possa realizzarsi anche in altre realtà». Mercoledì mattina il sindaco Del Campo si recherà a Palermo per consegnare personalmente all’Anas lo studio di fattibilità, ovvero la base su cui adesso bisognerà lavorare.

L. S. fonte “La Sicilia” del 26-06-2010