RANDAZZO: «VISITE MEDICHE AGLI OPERAI FORESTALI NEGLI AMBULATORI DEL TERRITORIO»

Secondo tampone negativo per l’unico soggetto contagiato dal Covid-19. È la buona notizia che giunge da Randazzo che adesso può dire di non avere casi nel proprio territorio. Il sindaco Francesco Sgroi esulta per la guarigione, ma continua a consigliare prudenza e di evitare di spostarsi in altri Comuni se non per estrema necessità. Per questo contesta la decisione dell’Azienda foreste demaniali di far fare le visite mediche degli operai forestali a Catania. «Esatto – ci dice il sindaco – Il dirigente dell’Azienda regionale Foreste di Catania, Antonio Sirna, ha deciso di far recare gli operai a Catania per sottoporli all’annuale visita medica propedeutica all’assunzione. Ogni anno la visita è stata fatta nei vari Comuni. Come si può far spostare 300 operai randazzesi a Catania in piena emergenza Covid? Ci saranno 300 operai che utilizzeranno i mezzi pubblici o che si riuniranno per viaggiare. Persone di circa 60 anni, e quindi a rischio, che a Catania formeranno assembramenti e che comunque, anche se le visite saranno effettuate per appuntamento, rimarranno fuori ad aspettare, rischiando di avere contatti con estranei. Adesso – conclude – mi chiedo: non sarebbe stato più giusto far spostare solo i medici? Se il timore dell’Azienda è quello di far fare le visite in ambienti sicuri e sanificati, noi li avremmo messi a disposizione».

Ed il sindaco Sgroi ha reso pubblico il suo sfogo durante la riunione in videoconferenza indetta martedì mattina dalla Città metropolitana, dove ha trovato il sostegno non solo dei sindaci di Maletto e Castiglione di Sicilia, ma anche dell’assessore regionale Ruggero Razza che ha dato mandato al direttore generale dell’Asp, Maurizio Lanza, di risolvere il problema. L’Asp ha agito con tempestività. Il direttore Lanza, infatti, insieme a tutto l’ “establishment” dell’Asp 3, ha inviato all’Azienda forestale una lettera, comunicando la disponibilità dell’Asp a far svolgere le visite mediche nei poliambulatori diffusi in tutta la provincia. «Ringrazio – conclude Sgroi – i sindaci Pippo De Luca ed Antonio Camarda per il sostegno, come ringrazio l’assessore Razza ed il direttore Lanza. Adesso spero che l’Azienda forestale non metta più a rischio la salute di tanti operai. In caso contrario sono pronto a denunciare». GAETANO GUIDOTTO Fonte “La Sicilia” del 08-05-2020