RANDAZZO : VENDITA DI BEVANDE DA ASPORTO ARRIVA IL DIVIETO DEL SINDACO

L’immagine di gente che per strada o nelle piazze beve birra o altre bevande a Randazzo dovrebbe far parte del passato, come non si dovrebbero trovare più lattine o bottiglie rotte lasciate incivilmente per terra. Come hanno già fatto numerosi sindaci del resto d’Italia, il sindaco, Ernesto Del Campo, ha emesso un’ordinanza che vieta “la vendita per asporto di bevande alcoliche ed analcoliche, in contenitori di vetro e di alluminio da parte dei pubblici esercizi, degli esercizi commerciali e dei laboratori artigianali su tutto il territorio comunale, dalle 21 fino alla chiusura del negozio”.  Il primo cittadino randazzese afferma che: “Sempre con maggiore frequenza abbiamo rilevato che nelle strade, nelle piazze ed in altri luoghi pubblici, dopo l’uso vengono abbandonati e lasciati sparsi al suolo contenitori di bevande in vetro e in alluminio. Questa situazione, oltre che arrecare un danno al decoro cittadino, costituisce un grave pericolo per i pedoni e contrasta con le più elementari norme di igiene”. “Per questa ragione – continua Del Campo – abbiamo deciso di intervenire e, considerato che l’evento si verifica soprattutto durante le ore notturne, di vietare la vendita per asporto delle bevande. Chi non osserva l’ordinanza rischia una sanzione fino a 500 euro. Alla Polizia municipale ed a tutte le forze di polizia il compito di farla rispettare.

Gaetano Guidotto fonte “La Sicilia” del 23-08-2009