RANDAZZO: STUDENTI CON DISLESSIA, AIUTARLI SI PUO’

0

I disturbi specifici dell’apprendimento all’attenzione dei docenti dell’Istituto comprensivo “Edmondo De Amicis” di Randazzo, grazie alla relazione della dottoressa Andrea Gabriella Lampa, presidente della sezione di Catania dell'”Associazione Italia dislessia”. Dopo i saluti del dirigente scolastico, Mario Giuseppe Prestifilippo, ai numerosi convenuti, la relatrice ha introdotto l’argomento previsto, leggendo una lettera in cui si descrive il disagio di un ragazzo dislessico che, pur avendo un quoziente intellettivo al di sopra della media, purtroppo mostra invece prestazioni significativamente al di sotto della norma nell’ambito della lettura, della scrittura e nel calcolo dei numeri. La dott. ssa Lampa ha proseguito illustrando i contenuti della legge 170 del 8 ottobre 2010, la quale si prefigge di migliorare la qualità di vita degli studenti con dislessia, stimati intorno al 4% della popolazione, favorendone in particolare il successo e l’integrazione a scuola. La relatrice, infine, ha distinto tra dislessia (difficoltà nell’imparare a leggere), disgrafia (difficoltà di scrivere in modo fluido) disortografia (difficoltà di scrivere in modo corretto) e discalculia (difficoltà nel calcolo e dell’elaborazione dei numeri).

Gaetano Guidotto fonte “La Sicilia” del 11-11-2012